Connect with us

News

Leone Di Lernia sta male: le condizioni di salute del cantante sono gravi

leone di lernia sta maleLeone Di Lernia malato, la situazione è grave per il cantante

Leone Di Lernia sta male, molto male. A darne l’annuncio Fabio Alisei, speaker del programma radiofonico Lo Zoo di 105, che ha invitato i fan a lasciare messaggi di conforto all’artista. Il cantautore pugliese da anni, per la precisione dal 1999, fa parte del programma. Negli ultimi anni le apparizioni sono diminuite ma il contatto diretto con l’emittente radiofonica è sempre rimasto. Negli ultimi giorni sui profili social di Leone sono apparse foto che lo ritraevano in ospedale, anche se non è ancora stato chiarito il reale motivo.

Leone Di Lernia gravi condizioni di salute, l’annuncio de Lo Zoo di 105

“Volevo aggiornarvi sulla situazione di Leone, forse qualcuno ha letto il post di Marco ieri sera: non posso entrare molto nello specifico però Leo non sta bene ed è abbastanza grave. Siamo tutti molto preoccupati per lui anzi, anche più che preoccupati perché quello con Leone è un rapporto personale che dura da tanti anni e quindi siamo un po’ giù, perché la situazione non è bella” ha scritto Alisei. Qualche ora prima un’altra voce storica di Radio 105, Marco Mazzoli, ha fatto sapere: “Abbiamo iniziato questo lungo percorso radiofonico insieme. Per 18 lunghi anni, ci siamo insultati, augurati la qualsiasi. Ti ho fatto un milione di scherzi, abbiamo creato tormentoni indimenticabli e costruito il programma radiofonico più assurdo d’Italia. Hai 80 anni, ma non hai mai mollato un secondo. Quando andiamo in onda, siamo cane e gatto, ma nella vita reale, ti voglio un bene indescrivibile”.

Leone Di Lernia vita privata e carriera del cantante pugliese

79 anni, Leone è diventato famoso negli Anni Novanta grazie ad alcune cover parodistiche e goliardiche, parecchio trash. La popolarità si è poi consolidata con il programma radiofonico Lo Zoo di 105. È sposato da anni con la moglie Nenna e ha quattro figli ormai grandi.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top