Connect with us

Le Iene

Le Iene, Matteo Viviani torna sulla Blue Whale: “Arrestato curatore russo”

Matteo Viviani e il Blue Whale: cosa c'è di vero?Matteo Viviani delle Iene torna a parlare della Blue Whale dopo l’ammissione dei video falsi

Torna a parlare Matteo Viviani delle Iene. Nei giorni scorsi, era finito al centro dell’attenzione mediatica per due volte: la prima per lo scoop sul fenomeno di origine russa chiamato Blue Whale, la seconda perché si è poi scoperto che i filmati utilizzati per il primo servizio sulla ‘Balena Blu’ erano stati costruiti ad arte. Erano cioè falsi. Ma Viviani non si arrende. Attraverso un video postato sulla pagina Facebook delle Iene, oggi torna sul tema, dando la notizia shock dell’arresto di un curatore russo. L’uomo avrebbe provocato la morte di 32 minorenni. Viviani, quindi, dopo aver ammesso in un’intervista al Fatto Quotidiano che i video sui suicidi non erano veritieri, continua comunque l’inchiesta sull’inquietante fenomeno. Resta da capire cosa ci sia di vero e cosa ci sia di falso a proposito di questa ‘Balena Blu’. Ma andiamo a scoprire le ultime dichiarazioni del giornalista.

Matteo Viviani: sì, video delle Iene falsi ma il Blue Whale esiste

Matteo Viviani delle Iene è tornato a parlare della Blue Whale, dopo essere stato travolto dallo scandalo dei servizi falsi. Nei giorni scorsi aveva ammesso l’errore, ma aveva anche precisato che la folle pratica nata in Russia e, forse presente con alcuni casi anche in Italia, non è un’invenzione: “I filmati non erano strettamente legati al gioco ma la Blue Whale esiste”. Oggi ha postato un video su Facebbok, dando la notizia dell’arresto di un curatore russo, Ilya Sidorov. Ha spiegato come tale persona, all’arrivo della polizia, ha ammesso di essere l’amministratore di un gruppo della morte e, secondo le prime indagini, avrebbe spinto al suicidio 32 minorenni. Viviani ha anche sottolineato come la notizia sia stata riportata da molti media russi.

Matteo Viviani, Le Iene: il Blue Whale esiste o non esiste?

La iena Matteo Viviani non ci sta e prosegue la sua indagine sul Blue Whale. Resta da capire cosa ci sia di attendibile e cosa no, visto che in diverse regioni italiane ci sono state segnalazioni di presunti casi di adolescenti in pericolo Blue Whale, ma si sono rivelate quasi tutte falsi allarmi. Quindi? Fenomeno reale o fenomeno virtuale, orchestrato a tavolino? Probabilmente ancora troppo presto per dirlo. Intanto Viviani avverte tutti di tenere alta l’attenzione, dando appuntamento a settembre, quando sarà di nuovo in pista con le Iene.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Le Iene

Post Popolari

Scelti per voi

To Top