Connect with us

Le Iene

Le Iene: Luigi Pelazza aggredito brutalmente

pelazzaLE IENE AGGREDITE A PADOVA – La Iena Luigi Pelazza e 2 suoi collaboratori sono stati selvaggiamente picchiati durante un servizio a Padova in corso Stati Uniti, per la precisione al centro ingrosso Cina. Pelazza si trovava nella città veneta insieme alla suo troupe perchè, circa un mese fa, erano stati acquistati e fatti analizzare alcuni giocattoli, i risultati delle analisi avevano portato alla luce la presenza della sostanza nociva Italati. La sostanza in questione è pericolosa per la fertilità e può causare gravi ed  irreparabili danni ai nostri bambini che ne entrano in contatto. Come spesso accade Le Iene ritornano sul posto dopo gli accertamenti per parlare con i diretti interessati, questa volta però la reazione dei trasgressori è stata più violenta e inaudita del solito.

VENTI CINESI CONTRO LA TROUPE DI PELAZZA – Inizialmente i venditori di giocattoli tossici sembravano voler collaborare ed ammettere le loro colpe, o perlomeno discutere in modo civile con i giornalisti. Ad un certo punto 20 cinesi spuntati dal nulla hanno circondato Luigi Pelazza ed i suoi tecnici e li hanno iniziati a colpire in modo violento, distruggendo la telecamera e tutte le loro attrezzature. Pelazza, dopo essere caduto per terra è stato addirittura preso violentemente a calci. Per fortuna i collaboratori di Pelazza sono riusciti ad uscire ed hanno chiamato aiuto. Sono intervenute le forze dell’ordine che hanno prontamente fermato e denunciato il gruppo di aggressori cinesi. La domanda sorge spontanea: perchè devono essere ancora una volta Le Iene a rischiare la propria vita per denunciare casi del genere?

L’AUDIO DELL’AGGRESSIONE – Purtroppo la telecamera che stava riprendendo l’aggressione è stata letteralmente distrutta, l’unico file che documenta il tutto è l’audio pubblicato da Luigi Pelazza sulla sua pagina Facebook. Nonostante la tanta paura è inutile dire che poteva andare molto peggio, lo stesso inviato de Le Iene non ha nascosto che ha temuto di poter essere ferito anche con armi da taglio.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Le Iene

Post Popolari

Scelti per voi

To Top