Connect with us

Cinema

La questione “Pizzo” diventa un film documentario

Un film documentario in occasione del ventesimo anniversario dell’assassinio di Libero Grassi, uccisio nel 1991 per essersi ribellato alle estorsioni mafiose rendendo la sua battaglia pubblica attraverso giornali e televisioni. Grassi fu lasciato solo dallo Stato nella battaglia ma continuò per la sua strada guadagnandosi una condanna a morte da parte di Cosanostra, per il suo omicidio vennero  in seguito condannati Salvatore Riina, Bernardo Provenzano e Pietro Aglieri.

Il film documentario si chiama: Mettersi a posto- Il pizzo a Palermo. Mettersi a posto è la frase usata in gergo dagli estorsori per intimidire i commercianti. Verrà descritta in modo dettagliato la situazione attuale del “pizzo” nella città di Palermo e come si sono evolute le cose in seguito al cambio generazionale dovuto agli arresti dei Boss Corleonesi.

Documentari come questo, oltre a rendere omaggio ad un eroe come Libero Grassi, aiutano a cambiare la mentalità di omertà nei confronti di un fenomeno che ha infettatto il nostro Paese, molti fatti di cronaca ci stanno insegnando che il pizzo non si limita alla città di Palermo o alla regione Sicilia ma si tratta di un problema che colpisce in qualche modo tutta l’Italia.

Il film verrà proiettato il 27-28 agosto a Palermo.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cinema

Post Popolari

Scelti per voi

To Top