Connect with us

Musica

Il Volo: le loro storie in una fiction

il-voloIl Volo: non si placano le polemiche

Il fenomeno de Il Volo non è più solo sanremese. I tre ragazzi, che si sono conosciuti su Rai Uno a Ti Lascio Una Canzone, hanno conquistato l’America e non solo. Per Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble conquistare l’Italia sembra un’impresa più difficile, anche se il loro ultimo disco, Sanremo Grande Amore, è già in vetta alle classifiche. Su Youtube la canzone che li ha fatti trionfare al Festival ha superato i 5 milioni e mezzo di visualizzazioni in una settimana (tot. 5.529.317). Polemiche su polemiche. Questa è stata la loro esperienza a Sanremo. Si sono accaniti quasi tutti contro di loro, forse serviva un capro espiatorio… vista l’assenza di verve della kermesse. I “tre tenorini“, così li chiamava nel 2009 Antonella Clerici, hanno detto basta e hanno deciso di replicare ad alcune delle accuse che sono piombate su di loro in qualsiasi programma televisivo. Dalla Rai a Mediaset le critiche degli ospiti ai tre ragazzi sono state molteplici. Critiche spesso avvolte da una palese invidia. Senza considerare il fatto che se si nomina Il Volo fuori dall’Italia in molti sanno di chi si tratta, se si nominano Nek, Chiara, Fragola, Moreno… non saprei. Non dimentichiamo che sono stati gli unici artisti italiani invitati da Quincy Jones a “We Are The World for Haiti” insieme a 80 star internazionali (non hanno chiamato né Laura Pausini, né Tiziano Ferro, né altri). Al concerto di Natale al Senato c’erano loro, non c’erano gli altri big in gara al Festival.

Il Volo: Claudia Mori li vuole raccontare

Troppa gente si sta facendo pubblicità con il nostro nome. Questa storia deve finire” queste le parole dei “tre tenorini” che si leggono su La Stampa.it. A scatenare Piero, Ignazio e Gianluca sono state le dichiarazioni di Roberto Cenci, regista di Ti Lascio Una Canzone: “Senza di me non saremmo qui a parlare de Il Volo“. Così ieri i tre ragazzi, insieme al loro manager Michele Torpedine, hanno organizzato una teleconferenza per chiarire la questione. “La gente ci è vicina, ma ci amareggiano le chiacchiere di chi, ancora una volta, vuole saltare sul carro del vincitore. La verità è una e una sola. Non sentiamo il signor Cenci da quattro anni“. Stesso discorso vale per Tony Renis, che i ragazzi de Il Volo non sentono da 2 anni. Una vittoria che poteva renderli felici si è trasformata in un giro di polemiche (o di invidie). “Dovremmo essere felici e invece siamo affranti per questa situazione e speriamo veramente di non essere mai più messi in mezzo per beghe che non ci interessano“, replicano secchi. Intanto non mancano gli impegni e le proposte. Claudia Mori vuole girare uno sceneggiato sulla storia di Piero, Ignazio e Gianluca. Il loro manager dichiara che insieme ai ragazzi sta valutando seriamente la proposta. Una fiction biografica a soli 20 anni, sono soddisfazioni. “Ignazio, Gianluca e Piero saranno i protagonisti anche se le scene di quando erano bambini saranno recitate da piccoli attori e non saranno usati filmati originali” dichiara Torpedine. Viene spontaneo chiedersi se nella fiction ci saranno anche Roberto Cenci e Tony Renis. “Tony senz’altro. Cenci lo metteremo, ma nei titoli di coda, come si conviene ai cameraman“, conclude Torpedine. Speriamo che questa conferenza abbia messo fine alle polemiche.

Il Volo: il tour e l’Eurofestival

Adesso è arrivato il momento di dedicarsi a tempo pieno al tour e all’Eurofestival di maggio. Loro sperano di vincere e noi ci auguriamo che l’Eurofestival torni in Italia.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top