Connect with us

Televisione

Il commissario Montalbano, riassunto 2° puntata del 22 aprile 2013: il gioco degli specchi

il gioco di specchi riassunto 2 puntata del 22 aprile 2013 Il commissario MontalbanoIL COMMISSARIO MONTALBANO RIASSUNTO 2° PUNTATA DEL 22 APRILE 2013 – Il riassunto della 2° puntata della fiction “Il commissario Montalbano“, del 22 aprile 2013, intitolata “Il gioco degli specchi“, inizia con Salvo (Luca Zingaretti) che fa la conoscenza della sua vicina di casa, una certa Liliana Lombardo (Barbara Bobulova). La donna ha problemi con la sua macchina, e il commissario si offre di accompagnarla da un meccanico del quale si fida. La Lombardo allora, ne approfitta per scambiare quattro chiacchiere con Salvo, raccontandogli che il marito Adriano (Andrea Renzi) è sempre fuori per lavoro. A causa di questa particolare situazione, il commissario decide di darle un passaggio ogni giorno, perché la donna possa prendere l’autobus per Montelusa, dove svolge il mestiere di commessa in un grande negozio di abbigliamento. Poco dopo, giunto in commissariato, Montalbano, informato da Catarella (Angelo Russo), viene a conoscenza dello scoppio di un ordigno esplosivo dinanzi alla saracinesca di un magazzino, e si precipita immediatamente sul posto unendosi così a Domenico Augello (Cesare Bocci) e Giuseppe Fazio (Peppino Mazzotta). I due solerti collaboratori gli spiegano così che la bomba non era molto potente, che è stata fatta detonare contro un magazzino vuoto, e che il proprietario Angelino Arnone (Maurizio Laudicina Rossi) è convinto di non essere lui l’obiettivo dell’incomprensibile atto criminale. In seguito, Montalbano inizia a pensare che la bomba fosse indirizzata o a Carlo Nicotra, boss imparentato con i Sinagra, oppure a Stefano Tallarita, uno spacciatore assoldato dallo stesso Nicotra.

PROSEGUIMENTO DEL CASO E INSISTENTI ATTENZIONI DI LILIANA LOMBARDO VERSO MONTALBANO – Angelino Arnone ritratta la sua prima versione, dicendo che l’attentato era stato organizzato per lui, vista anche la presenza di una lettera anonima che ha ricevuto. Salvo non ci crede, certo che l’uomo è stato costretto a comportarsi in quel modo, per cambiare le carte in tavola e innervosire il commissario. Nel frattempo, in occasione di una cena a casa di Adelina (Mirella Petralia), la bravissima cuoca amica del commissario, famosa per i suoi buonissimi arancini, Montalbano scopre che l’ordigno era destinato a Stefano Tallarita, colpevole di aver collaborato con le forze dell’ordine, ma anche questa “soffiata” è falsa, essendo tutto un gioco di specchi per confondere Montalbano. Successivamente, Salvo subisce il fascino di Liliana Lombardo, che non perde tempo per sedurlo, anche se poi il commissario viene a conoscenza della relazione della donna, con il figlio di Tallarita, il giovane Arturo. Più tardi, sia Salvo sia Liliana rimangono coinvolti in una strana sparatoria in macchina, che porta il commissario ad una possibile ed unica verità, quella che qualcuno voglia uccidere la Lombardo. Intanto, ecco scoppiare un’altra bomba con le stesse modalità, e Montalbano allora giunge ad una brillante conclusione, quella che Liliana possa centrare con gli attentati, anche perché il marito Adriano aveva affittato i magazzini per dei traffici illeciti di materiale elettronico. Subito dopo, Salvo va a cena da Liliana, che a quanto pare vuole incastrarlo, ingaggiando un giornalista per uno scoop, cioè facendo credere che tra loro ci sia una storia d’amore, ma fortunatamente Salvo sa già tutto, avvertito dal suo amico reporter Zito (Roberto Nobile).

RISOLUZIONE DEL CASO – Dietro le bombe ecco spuntare la mafia e un consistente traffico di droga, nel quale è pericolosamente invischiato Adriano Lombardo. La 2° puntata della fiction “Il commissario Montalbano“, termina quindi con l’omicidio di Liliana e di Arturo, assassinati per vendetta nei confronti di Adriano, con Montalbano che scopre che Lombardo era effettivamente un trafficante di sostanze stupefacenti al soldo dei mafiosi, con la polizia che con un abile stratagemma arresta i colpevoli, e con Adriano Lombardo che si costituisce, confessando a Salvo che Liliana era una copertura, e che doveva sedurlo solamente per essere protetta. Appuntamento al prossimo lunedì, 29 aprile 2013, per la 3° puntata della fiction “Il commissario Montalbano“, ore 21.10, Raiuno.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top