Connect with us

Scelti per voi

Il Collegio, il nuovo reality su Rai2: anticipazioni e curiosità sullo show

Magalli the voiceIl Collegio, il nuovo reality sbarca su Rai2

Prendete 18 giovani italiani e catapultateli per un mese nel 1960, senza internet, cellulari, tv a colori e videogame. E’ questa la trama de Il Collegio, il nuovo reality di Rai2 in onda da stasera alle 21,10, con la voce narrante di Giancarlo Magalli. Quattro puntate che sono un vero e proprio esperimento sociologico, a metà tra un reality e un documentario, durante le quali i ragazzi faranno un salto temporale di oltre 50 anni e vivranno in un vero e proprio collegio, con i severi metodi di insegnamento del tempo e sotto la guida di attentissimi docenti. Lo scopo del programma è osservare come ragazzi di oggi – avversi a qualsiasi forma di disciplina, abituati ad avere tutto con facilità – riescano ad adeguarsi al rigore di quei tempi.

Il Collegio, gli alunni protagonisti hanno fra i 14 e i 17 anni

Derivazione di un format internazionale, prodotto da Magnolia, Il Collegio è una specie di ritorno al passato che 18 ragazzi di oggi, 9 maschi e altrettante femmine hanno accettato di vivere avendo come obiettivo quello di superare l’esame di terza media di allora. Sede del set è un celebre e antico convitto, il Celana di Caprino Bergamasco, enorme struttura voluta nel 1579 da San Carlo Borromeo, attiva fino agli anni 80 come collegio maschile e femminile che poteva ospitare migliaia di studenti (tra loro il più noto Angelo Roncalli, il futuro Papa Giovanni XXIII). E i professori? Sono stati scelti tra quelli più inclini a una disciplina rigorosa.

Il Collegio, un reality fra presente e passato

“Gli adolescenti sono un cluster poco raccontato in tv: questo programma ci pare un bel modo per farlo. Ci aspettiamo che a vedere Il Collegio ci siano i figli ma anche i loro genitori e nonni, sperando così di avviare una discussione, un dialogo, tra presente e passato prossimo”, si è augurato il direttore di Rai2 Ilaria Dallatana, che ha definito il programma “in linea con il ruolo che dovrebbe avere il servizio pubblico”.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Scelti per voi

Post Popolari

Scelti per voi

To Top