Connect with us

Televisione

Iacchetti: Un nuovo vaffa.. contro il critico Grasso

Enzo Iacchetti ha pubblicato un nuovo video sulla sua pagina Facebook, dopo i Vaffa…. dei giorni scorsi nei confronti dei Ministri Brunetta e La Russa e le polemiche che ne erano conseguite.

Innanzitutto Iacchetti ha voluto rispondere alla domanda che sul Social Network gli pongono in molti: Perchè queste cose non le dici anche a Striscia La Notizia? La risposta del comico è molto semplice:”Striscia non è il mio programmma ma sono assunto come conduttore anzi, come artista di varietà” Inoltre ricorda a tutti che Striscia queste cose le dice già e che da sempre combatte contro le troppe auto blu e i privilegi della Casta. A chi invece chiede ad Enzo di licenziarsi da Mediaset risponde: “Non sono mica Giovanna D’arco!

Il Vaffa quotidiano di Iacchetti è diretto al giornalista del Corriere della Sera Aldo Grasso. Enzo ha accusato il critico televisivo di essere troppo duro con gli artisti, il succo del discorso è comunque  lo stesso: sembra che Grasso si sia chiesto il perchè queste cose non vengano dette da Iacchetti anche a Striscia..

Iacchetti ha concluso il video con il suo ormai classico Vaffa e ha ribadito che queste cose a Striscia vengono già dette da tempo..Questa domanda, oltre a Grasso e alle persone che glielo hanno chiesto commentando su Facebook, se la sono fatta in molti.. Striscia viene spesso considerata di parte perchè va in onda sulle reti di Berlusconi  ma capita di vedere servizi che sembrano andare contro l’attuale Governo..

3 Comments

3 Comments

  1. Giuseppe Bisceglia

    4 novembre 2011 at 08:44

    Mi trovo d’accordo, ed esprimo la mia più viva ammirazione verso chi ha il coraggio di rendere pubbliche notizie e dati che ci hanno fin’ora sempre nascosti, specie vero chi ci mette anche la faccia. Finalmente si comincia a parlare di quanto ci costa la nostra casta “polititica”, di quanto grava sul nostro bilancio economico. Berlusconi in Parlamento Europeo ha detto che siamo un Popolo che onora gli impegni e lo può gridare ad alta voce, siamo un popolo di lavoratori disposti a qualunque sacrificio … e lo stiamo dimostrando. Io credo nei valori della famiglia, per me lo stato è come la famiglia. Per credere però ho bisogno che il capo famiglia (il governo) dia l’esempio. Se no… Vaffa..a tutti quanti … io non vado più a votarli.. e succeda quello che succeda.

    • supermaste

      4 novembre 2011 at 09:30

      Giuseppe mi trovo completamente d’accordo con lei. Sarebbe stato bello un “gesto” da parte dei nostri politici, un gesto di amore nei confronti del nostro Paese e delle persone che non arrivano a fine mese..
      Tralasciando il fatto che si vogliono adeguare all’Europa per i licenziamenti e le pensioni ma non per i loro tripli-stipendi. Purtroppo nessun governo si autodimezzerà gli stipendi, si dovrebbe fare un governo di crocerossine forse 🙂

  2. Andrea

    4 novembre 2011 at 20:21

    Ragazzi italiani svegliatevi….parlo con i giovani, cm me. svegliatevi…questi ci ammazzano…
    O facciamo qualcosa insieme….altrimenti qui collassa…..
    Ricordatevi.
    Ricordatevi tutti che qui nn è il titanic… Nessuno fa il jack della situazione…e nessuno si immolerebbe x il paese senza garanzie…Nessuno.
    Se nn avete (Abbiamo, si pure io ), i bip o la fiducia per fare qualcosa…
    cambiate paese….
    Andatevene prima che sia tardi….
    Firmato, un giovane cm voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top