Connect with us

Grey's anatomy

Grey’s Anatomy 9×02, commento foto: Mark si risveglia ma solo per dire addio

GREY’S ANATOMY 9×02 COMMENTO: MARK SI RISVEGLIA MA SOLO PER DIRE ADDIO – Giovedì sera sulla ABC è andato in onda il secondo episodio della nona stagione di Grey’s Anatomy. Sinceramente questa puntata non mi ha trasmesso emozioni forti come quella andata in onda la scorsa settimana, ma vediamo come è andata. “Quando ero piccola giocavo a Memory. Delle carte a faccia in giù, messe in fila. Ogni carta aveva una figura, ne giravi una, la guardavi e poi la giravi di nuovo. Poi dovevi provare a ricordare dov’era la carta con la stessa figura. A volte non ne hai idea ed altre volte ti mostra proprio ciò di cui hai bisogno. Le carte sembrano completamente fuori posto e messe a capo, ma continui a girarle. E più carte scopri, più capisci quanto tutto combaci“. Con queste parole Meredith Grey apre l’episodio dedicato al ritrovamento dei nostri amati protagonisti dopo l’incidente aereo.

Appena arrivata in ospedale Meredith, come nel gioco del Memory, cerca di mettere insieme i pezzi. Insomma: che cosa è successo?

-“Dov’è mia sorella? Mia sorella, dov’è Lexie? Dov’è mio marito? E Cristina?“.

 

 

 

In seguito tutti i superstiti vengono sedati e trasportati al Seattle Grace Mercy West Hospital.

 

 

 

 

 

Scopriamo che Derek ha ricevuto un’offerta da Harvard e che vorrebbe accettare, ma Meredith risponde: “Rimaniamo qui. Lavoriamo qui. Ci trasferiamo nella bellissima casa che hai costruito per noi. Questo era il piano“. Sì questo era il piano Meredith ma, sinceramente, capisco perché Cristina e anche Derek vogliano lasciare la città. “Ti sono successe così tante cose brutte e forse ti va bene così, ma non dovrebbe. Vai ad Harvard, ovunque, ma non qui, dove vedi tua sorella defunta ad ogni angolo. Cioè, tua madre è morta qui. A tuo marito hanno sparato qui. George è morto qui“. Parole sante Cristina.

Meredith è ferita: “Io non sono la tua persona. La tua persona sei tu, sei sempre stata tu“.

 

Grey's Anatomy 9E qui apro una piccola parentesi su Cristina. All’inizio, vedendo i vari promo e clip dell’episodio, non capivo perché tra tutti i sopravvissuti fosse proprio lei a reagire in quel modo, ma vedendo la puntata tutto è diventato chiaro. Cristina è forte. Credo sia la più forte tra tutti i protagonisti e quello che ha dovuto sopportare, rimanendo sveglia quattro giorni, ha dell’incredibile. La cosa peggiore è ricordare tutto quello che è successo e lei purtroppo ricorda ogni minuto di quelle giornate. Lei ha tutto davanti gli occhi. “Il fuoco si era spento. Era buio, davvero buio. C’erano così tante stelle. Ricordo che dovevo tenere lontani gli insetti dalla gamba di Arizona. Ci avevo messo delle foglie, per cercare di allontanarli. E Mark.. Mark peggiorava sempre sempre più. Era così fastidioso. Più cercavo di aiutarlo, più cercava di morire addosso a me. Volevo solo sdraiarmi e addormentarmi su di lui perché era caldo. E volevo dormire. Meredith stava dormendo. Tutti stavano dormendo. Arizona aveva bevuto l’ultimo sorso d’acqua e ricordo che bevevo qualcosa di orribile. Forse era il carburante dell’aereo? Ho bevuto..la mia pipì. I rumori..i rumori degli animali, che combattevano e ringhiavano proprio vicino a noi, proprio lì. Temevo che sarebbero venuti e mi avrebbero uccisa, ma non l’hanno fatto. E poi mi sono resa conto che stavano combattendo per Lexie. Ho cercato di tenerli lontani da lei. Ho provato. Ma non ci sono riuscita. Non posso uscire. Non ne uscirò mai“. Questo è tutto quello che è successo, tra la scena finale dell’ottava stagione e la prima della nona di Grey’s Anatomy.

In questo episodio scopriamo anche che è Alex ad amputare la gamba ad Arizona, dopo che Callie è costretta a dare il consenso. Per quanto riguarda Arizona, capisco perfettamente la rabbia e il rancore, ma non mi è piaciuto sentirle dire che Alex si meriterebbe di passare quello che sta affrontando lei semplicemente perché non ha nessuno. Né Alex né nessun altro si merita una cosa del genere. Detto questo, capisco Arizona e mi dispiace che abbia perso la gamba ma certo è meglio che aver perso la vita e sono certa che presto la nostra “Pattini a rotelle” lo capirà. Piuttosto, come ho già detto nel precedente commento, non so come Callie riuscirà ad affrontare tutto questo da sola dato che ora non ha più neanche il suo miglior amico su cui contare.

 

 

Anche se questo episodio, a mio modesto parere, non è stato bello ed emozionante come quello della scorsa settimana, devo dire che ci sono stati dei momenti in cui mi ha toccato profondamente. Un esempio è sicuramente quando Mark sull’aereo si volta e vede quelli che probabilmente sono i resti della nostra amatissima Lexie. E parlando di Mark, ho adorato quando Callie è arrivata in ospedale tutta preoccupata che il dottor Bollore fosse andato in arresto e invece lui, con un sorriso meraviglioso e sgargiante, ha esclamato: “Torreeeees. Dove sei stata?“. Purtroppo però questo era un falso miglioramento, una scarica finale di energia. E come Richard aveva predetto: “Ora avrà delle allucinazioni, ti dirà cosa realmente conta nella vita e chiederà della famiglia“. Ed è proprio così che è andata.

 

-“Voglio che mi prometti una cosa. Se ami qualcuno, diglielo. Anche se hai paura che non sia la cosa giusta. Anche se hai paura che possa portare qualche problema. Anche se hai paura che rovini completamente la tua vita, dillo, dillo ad alta voce. E poi riparti da lì“.

Subito dopo..

-“Ehi, dov’è la mia bambina? Voglio vedere Sofia“.

 

 

Mark Sloan morteMi ha distrutto sentirlo parlare di Callie e Derek, ma il momento che davvero mi ha lacerato è stato guardarlo negli occhi mentre ci lasciava. Addio Mark.

 

 

 

 

Questo è un posto dove accadono cose orribili. Hai fatto bene ad andare via. Probabilmente sei fuggita da un disastro. Guarda me. Io sono praticamente cresciuta qui. E tu hai ragione. Mi ha fatto male..e probabilmente non lo supererò mai.. Ho moltissimi ricordi di persone..persone che ho perso per sempre. Ma ho anche moltissimi altri ricordi. Qui mi sono innamorata, qui ho trovato la mia famiglia, qui è dove ho imparato ad essere un bravo medico, dove ho imparato come prendermi la responsabilità della vita di qualcun altro e qui ho incontrato te. Quindi immagino che questo posto mi abbia dato tanto quanto mi ha tolto. Ho vissuto qui tanto quanto ci sono sopravvissuta. Dipende da quale punto di vista lo guardo. Io sceglierò di guardarlo in quel modo e ti ricorderò sempre in quel modo. Spero che tu stia bene. Ciao“.

Cristina: “Tu sei la mia persona. Tu sarai sempre la mia persona“.

GREY’S ANATOMY 9, COMMENTATE CON ME! – Lasciate un commento in cui dite la vostra sull’episodio e anche quale è stata la vostra scena preferita. Il primo a commentare riceverà un’immagine (Elisa-made) riguardante proprio quel momento. In più tra tutti gli altri commenti ne sarà scelto un altro e il fortunato riceverà una foto (Elisa-made) del suo personaggio preferito. Quando? Beh alla prossima recensione!

PREMI PER ALE E FRANKY:

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
7 Comments

7 Comments

  1. ALE

    7 ottobre 2012 at 16:58

    Questa puntata non mi ha emozionato come la prima ma sicuramente è anch’essa ricca di emozioni…inizialmente non mi stava piacendo perchè cronologicamente non ci stavo capendo più nulla ^^” poi però ho capito che venivano raccontante le conseguenze riportate da ogni personaggio…quello che ha dovuto passare Cristina è qualcosa di disumano a dir poco ed è perfettamente comprensibile che poi lei sia crollata e sia fuggita da Seattle…però capisco anche Meredith che dice che nonostante le cose orribili che le sono successe ce ne sono state altre fondamentali per la sua vita che le permettono di restare e andare avanti…non mi è piaciuto il fatto che Arizone si sia scagliata così ferocemente contro Alex e non oso immaginare cosa farà quando saprà che è stato proprio lui a dover amputare la gamba…spero che capirà che lo ha fatto per salvarle la vita…sono curioso di sapere come reagirà e come andrà avanti il suo rapporto con Callie…avrei cambiato sinceramente il dialogo tra La Bailey e Webber sull’aereo che stava portando in salvo i superstiti…avrei preferito per una volta vedere la Bailey commuoversi per loro!
    Comunque la mia scena preferita in assoluto è quando Mark dopo aver messo l’ultima firma si rende conto che si sta spegnendo…credo che la scena con la musica di sottofondo scelta sia meravigliosa!A proposito sapete il titolo di questa canzone? Grazie!!

    • Elisa Colaci

      7 ottobre 2012 at 17:49

      All I want di Kodaline 😉

  2. ALE

    7 ottobre 2012 at 18:01

    GRAZIE MILLE AL CUBOOO!!! 😀

  3. Dada00

    31 dicembre 2012 at 14:50

    Sinceramente la nona stagione non sono sicura di volerla guardare dopo quello che ho visto nei promo e negli spezzettoni sottotitolati..secondo me Shonda Rhimes è stata bravissima come sempre ma io ho sempre amato tantissimo il personaggio del dottor bollore e vederlo morire mi ha fatto piangere un casinooooo…secondo me dovevano farlo uscire dalla serie in modo migliore..ad esempio che se ne va da seattle x la morte i Lexie una cosa cosi…io sono rimasta MALISSIMO! quando ho visto che il suo personaggio moriva!!

    ps-qualcuno gentilmente mi metterebbe le prime due puntate in italiano x favore!!! xke iole ho visto con i sottotitoli e non x interne!!! grazie in anticipo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Grey's anatomy

Post Popolari

Scelti per voi

To Top