Connect with us

Scelti per voi

Gianna Nannini, vita privata: la vita dopo Penelope

gianna-nannini-sanremoGianna Nannini: a Sanremo il rock italiano

Per la serata conclusiva del seguitissimo Festival di Sanremo, così com’è già stato preannunciato, saranno tanti gli ospiti canori a susseguirsi sul palco Sanremese. Una di questi è Gianna Nannini, emblema indiscusso del rock italiano femminile. Come molti di voi già sapranno, per via di un malore, questa sera la Nannini non duetterà con Massimo Ranieri, ma è prevista comunque, in vista dell’uscita del suo ultimo album, HITALIA, una spettacolare e commuovente esibizione della cantante. Il suo nuovo album dedicato alle cover, del quale sono già usciti i singoli Lontano dagli occhi e Immensità, è un mix musicale esplosivo, a cavallo tra tradizione e contemporaneità ed è già un gran successo in Italia. Ma Gianna Nannini, nonostante il rock ce l’abbia nel sangue, non ha rinunciato al desiderio di diventare mamma. Quattro anni fa infatti, nasce Penelope Charlotte, il cui nome allude all’attesa di una mamma che ha sempre desiderato incarnare questo ruolo.

Gianna Nannini: una mamma rock

Gianna Nannini, poco tempo fa, ha raccontato a Repubblica la sua nuova vita da mamma. Se molte cose nella sua vita non sono cambiate, come la voglia di rimanere libera e rock, la nascita di sua figlia ha sicuramente stravolto le sue priorità e la sua visione della vita. Racconta infatti: “Sembra un paradosso ma, giuro, trasgredisco più ora di allora. E faccio cose che non avevo mai fatto: le pulizie, il bucato. Ma non mi lamento, sono stata toccata dalla divinità; la maternità è una cosa mistica, ti solleva, eleva lo spirito…[..] Ho imparato a trascurare me stessa“. Come mamma, Gianna Nannini racconta di non essere particolarmente apprensiva, ma di tenerci molto a insegnare alla piccola Penelope l’ indipendenza e l’intraprendenza nella vita. Pensando proprio a Sanremo, il ricordo, nel corso dell’intervista, torna questa volta alla sua infanzia: “In casa mia non si ascoltava musica, c’era solo la tivvù e Sanremo era un evento. Avevo i miei idoli, Modugno, Ranieri, Nada. ” E per i nostri, di ricordi, quelli ancora in divenire, non ci resta che aspettare questa sera l’ultima puntata di Sanremo, per collezionare nuove emozioni con la grande Gianna Nannini.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Scelti per voi

Post Popolari

Scelti per voi

To Top