Connect with us

Gossip

Giallo Zafferano: Sonia Peronaci dice addio

sonia-peronaci-giallo-zafferanoSonia Peronaci, fondatrice di Giallo Zafferano dice addio al suo progetto.

Come un fulmine a ciel sereno Sonia Peronaci, fondatrice storica di Giallo Zafferano, dice addio definitivamente al suo progetto di cucina lanciato per la prima volta nel 2006. E’ il portale di cucina più famoso d’Italia, che ha dato il via all’innumerevole sfilza di blog e siti culinari con l’emergere di altrettante food blogger; il più seguito se consideriamo che ogni giorno più di un milione di persone si collegano al network per la ricerca di ricette e preparazioni. E’ la stessa Sonia a comunicarlo e ad aver preso tale decisione, specificandone i motivi al Corriere della Sera: “Avevo voglia di tornare a fare quello che facevo all’inizio, cucinare in casa, seguendo le mie idee e il mio gusto. In questi anni Giallo Zafferano è diventato una grande azienda: dai quattro che eravamo all’inizio la squadra è diventata di 30 persone, Banzai si è quotata in Borsa, il sito ha numeri enormi. Insomma, è in grado di andare avanti con le proprie gambe. Mentre io mi sono accorta che lavorando in una struttura così complessa non è sempre possibile realizzare le proprie intuizioni, quindi ho avuto il desiderio di tornare autonoma. E di dare più importanza alla mia persona”.

Sonia Peronaci lascia Giallo Zafferano per nuovi progetti.

Ambizioni differenti. Queste sembrano essere all’occhio critico le motivazioni che la stessa Sonia ha rivelato al Corriere. Giallo Zafferano è diventato così grande da sfuggire alla volontà della sua fondatrice che a quanto pare lascia per dedicarsi a progetti propri secondo una visione molto più semplice e meno incline al fare impresa a tutti i costi.  E’ così che a fine novembre sarà infatti lanciato www.soniaperonaci.it, il portale della famosa food blogger che conterrà principalmente interessi ed inclinazioni della stessa secondo una sua visione prettamente personale: ricette locali, cibi gluten free, eccellenze made in Italy e tanto altro. La novità di questo progetto sarà inoltre l’inglese, lingua in cui verranno tradotti la maggior parte dei contenuti caricati e tentare cosi di varcare i confini del Bel Paese per raggiungere una fetta di pubblico e di internauti molto più ampia.

Qual è ora il futuro di Giallo Zafferano?

La piattaforma di Giallo Zafferano resta dunque in mano a Banzai Media, che già nel lontano 2009 ne aveva acquistato gran parte, fino ad esserne divenuta proprietaria effettiva nel 2010. Per i milioni di amatori e food blogger la formula contenitore dunque almeno per il momento dovrebbe rimanere immutata e proseguire il suo percorso di crescita secondo gli standard del gruppo Banzai.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top