Connect with us

Televisione

GanGnam Style e Obama: è polemica negli Stati Uniti

polemica-gangnam-styleGANGNAM STYLE E LA POLEMICA DI OBAMA – Dopo mesi di indiscusso successo nell’intero pianeta sono arrivati i primi problemi per PSY, l’autore coreano del GanGnam Style, il tormentone che ha portato in piazza i flashmob di giovani di tutto il mondo e battuto tutti i record di Youtube, diventando il video con più visualizzazioni di tutti i tempi, fruttando così più di 10 milioni di dollari. I primi intoppi nella scalata al successo del rapper coreano e del suo Gangnam Style arrivano dagli Stati Uniti. Questa sera PSY ha fissato la sua presenza al concerto di Washington, al quale parteciperanno ospiti illustri, tra cui il Presidente degli Stati Uniti Obama e famiglia. Proprio il Presidente aveva promesso ai suoi elettori che avrebbe festeggiato la vittoria ballando il GangGnam Style, ma non sapeva ancora che la CNN avrebbe rovinato la festa indagando sul passato anti-americano di PSY.

PSY, GANGNAM STYLE E IL SUO PASSATO ANTI-AMERICANO – La CNN non ci ha messo molto a scoprire che nel 2004 PSY aveva partecipato al concerto dei N.E.X.T rappando delle frasi che inequivocabilmente inneggiavano l’odio contro i soldati americani impegnati nella guerra in Iraq : “Uccidete quei fottuti yankee che torturano gli iracheni, uccidete quei fottuti yankee e le loro figlie, madri, nuore e padri. Uccideteli tutti, lentamente e dolorosamente“.  Questa non è stata neanche l’unica occasione in cui PSY si è schierato apertamente contro l’esercito Usa. Gli americani non l’hanno presa molto bene, PSY non ha potuto ovviamente smentire, ma ha prontamente fatto un passo indietro chiedendo scusa e spiegando di avere capito quanto sia importante dare un peso alle parole.

GANGNAM STYLE, I SOLDI E GLI IDEALI – A questo punto la domanda sorge spontanea, nonostante tutta la simpatia che possiamo provare per Psy e per il balletto del GanGnam Style. Cosa è stato a fare cambiare gli ideali del coreano in solo 8 anni? Prima del 2004 aveva studiato nelle migliori università statunitensi, poi è arrivato il momento dell’odio profondo contro gli States ed ora a ballare in GangGnam Style con il Presidente Obama. Ci sono pochissime cose che riescono a fare cambiare idea così velocemente, una di queste sono i soldi!

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top