Connect with us

Musica

Gaffe di Gianni Morandi al concerto in onore di Lucio Dalla

morandi-concerto-dallaPIAZZA GRANDE RICORDA LUCIO DALLA – Ieri sera, lunedì 4 marzo 2013, Piazza Maggiore a Bologna ha ospitato un concerto per ricordare Lucio Dalla. Il 1 marzo 2012 Lucio Dalla aveva lasciato tutti di stucco, spegnendosi all’improvviso durante una tournée in Svizzera, proprio a pochi giorni di distanza dal suo compleanno e dalla sua partecipazione a Sanremo in coppia con Pierdavide Carone. Ieri, infatti, il cantautore bolognese avrebbe dovuto compiere 70 anni e per questo motivo i più grandi artisti della musica italiana hanno pensato di rendergli omaggio con un concerto commemorativo che, sicuramente, avrebbe fatto molto piacere a Lucio Dalla. Lui avrebbe certamente amato essere ricordato con gioia e il modo migliore per farlo era attraverso le sue canzoni. La piazza era gremita di gente, accorsa per partecipare al grande evento e sul palco si sono alternati i più grandi volti del panorama musicale italiano, colleghi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. La serata è stata quindi un susseguirsi di esibizioni e tributi da parte di artisti come Zucchero, Ornella Vanoni, Renato Zero, Gianni Morandi. Non sono mancati i momenti di commozione e di allegria, specialmente quando sono stati ricordati alcuni episodi della vita professionale e non dell’estroso ed esuberante Lucio Dalla.

LA GAFFE DI GIANNI MORANDIGianni Morandi è stato il mattatore della serata. A lui infatti è andato l’importante compito di presentare il concerto, essendo stato amico e concittadino di Dalla. Molto commovente il suo saluto iniziale: “Ciao Lucio: la tua piazza, Piazza Maggiore, piazza grande. Secondo noi non c’è modo migliore per festeggiarti, essere qui e cantare tutti insieme le tue canzoni, tutta Bologna, tutta la piazza, tutta Italia ti dice buon compleanno Lucio“. Dopo queste belle parole si è esibito insieme ad un altro grande della musica italiana, Renato Zero, dedicando a LucioL’anno che verrà“.  Ad un certo punto della serata però, Gianni Morandi, forse per l’emozione, si è lasciato scappare una gaffe. Ospite della serata è stato anche il grande Andrea Bocelli, cantante lirico non vedente. Morandi si rivolge a lui dicendogli: “Guarda ti faccio vedere un filmato bellissimo“. A quel punto il pubblico ha iniziato a rumoreggiare e si è avvertito un leggero imbarazzo. Gianni però non sembra essersi accorto del clamoroso errore e ripete addirittura una seconda volta la stessa frase. É stato quindi uno sbaglio fatto però in buona fede il suo, non voleva assolutamente mancare di rispetto al suo amico Bocelli.

UN EVENTO DI SUCCESSO – Non è la prima volta che Morandi incappa in un errore del genere. A Sanremo, mentre presentava l’artista José Feliciano (anche lui non vedente) chiese ingenuamente: “Come l’aiutiamo a sedersi?“. Anche in quell’occasione la gaffe non era passata inosservata al pubblico. Gaffe di Morandi a parte, il concerto è stato un grande successo. La serata è stata trasmessa in diretta su Rai Uno ed è stata seguita da quattro milioni di telespettatori, riuniti davanti alla tv anche loro per augurare un felice compleanno al grande artista bolognese. Un magnifico evento quindi, per nulla guastato dallo strafalcione di Gianni Morandi che ha dato tutto se stesso per omaggiare e rendere merito ad uno dei più importanti cantautori italiani.

1 Comment

1 Comment

  1. marco

    12 marzo 2013 at 10:37

    …peggio.. a Sanremo 2012 dopo la breve intervista chiese a jose Feliciano dov’era la chitarra..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top