Connect with us

Disney

Frozen a Roma, una frase lascia i bimbi in lacrime: è bufera

frozen concertoFrozen a teatro a Roma: cosa è successo? Scatta la polemica

In questi giorni presso l’Auditorium di Roma sta andando in scena la rappresentazione teatrale del film Disney Frozen. È un cartone animato che ha fatto appassionare molti bambini ed ha riscosso altrettanto successo anche a teatro. Purtroppo un gesto ha scatenato una grande bufera: il direttore dell’orchestra a fine spettacolo avrebbe gridato al microfono Babbo Natale non esiste. La reazione dei genitori presenti è stata immediata, poichè hanno dovuto affrontare il dispiacere dei loro bambini, sconvolti dalla notizia, ed hanno raccontato e denunciato l’accaduto sui social. È bufera!

Frozen in concerto, è bufera sui social: la decisione

Il direttore d’orchestra avrebbe esordito con “Babbo Natale non esiste” alla fine dello spettacolo di Frozen. A quanto pare il pubblico si sarebbe alzato ad applaudire prima della fine dell’esibizione, provocando malumore nel maestro che per questo avrebbe reagito in quel modo. Come testimoniano alcuni genitori, gli sarebbe stato chiesto di uscire e scusarsi ma Loprieno avrebbe risposto che era solo una battuta e che stavano tutti esagerando. Purtroppo il gesto istintivo non è costato poco al direttore, licenziato poco dopo. Di questa situazione hanno parlato molti personaggi della televisione come Selvaggia Lucarelli, la quale ha manifestato il suo dissenso spiegando la vicenda e scrivendo: “Bambini in lacrime. Sipario. Oggi gente che insulta sulla pagina ufficiale dell’evento Frozen Disney Roma, la pagina viene cancellata, ne nasce una nuova. Di nuovo insulti. Buon Natale eh”.

“Babbo natale non esiste”: arrivano le scuse

Le scuse da parte dell’Auditorium non sono tardate ad arrivare sulla pagina Facebook ufficiale. È stata pubblicata una foto di Babbo Natale che ringrazia i bambini per le tante lettere ricevute quest’anno accompagnato dall’hashtag #BabboNataleEsiste, proprio per rispondere alla grande polemica venutasi a creare. Queste parole non sono bastate però al pubblico presente e a quello a casa venuto a conoscenza di tutta la storia.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Disney

Post Popolari

Scelti per voi

To Top