Connect with us

Televisione

Fine del mondo 2012, profezia Maya: i mille e uno modi per aspettare la fine

i maya apocalisse profezia dine del mondoFINE DEL MONDO 2012 – LA PROFEZIA DEI MAYA SI E’ AVVERATA – I MILLE E UNO MODI PER ASPETTARE LA FINE –  La fine del mondo prevista per il 21 dicembre 2012 c’è stata eccome. La profezia dei Maya si è avverata. Anche se il nostro pianeta continua a gravitare nella sua orbita come da milioni di anni, la profezia Maya non ha lasciato di certo indifferente la popolazione mondiale. Perchè? Come mai? Perchè nel globo terrestre è successo davvero di tutto in attesa che l’ultima notte sulla terra passasse. Perchè, diciamo la verità, queste sono occasioni ghiotte per il genere umano, che quando c’è da distrarsi dai problemi reali, non ci pensa un attimo a scatenarsi. Iniziamo da Nizza, la città francese, piccola perla turistica della Costa Azzurra: ebbene sapete che cosa hanno organizzato per aspettare la fine del mondo? Un’orgia collettiva alla quale erano tutti invitati a partecipare. E che ne dite di quello che hanno pensato a Mosca? C’è la possibilità che arrivi la fine del mondo? Bene. Allora trascorriamo l’ultima notte sulla terra, in un bunker super protetto, uno di quelli che resiterebbero ad un attacco nucleare.

FINE DEL MONDO 2012 . LA PROFEZIA DEI MAYA E LA RINASCITA – La fine del mondo del 2012 è arrivata davvero se si pensa alla psicosi collettiva scatanata da questo evento. Sembra che la Nasa abbia ricevuto migliaia di chiamate di cittadini preoccupati che la profezia dei Maya potesse essere vera, tanto che ha aperto un sito web per tranquillizzare gli americani. Perchè noi umani siamo davvero molto strani. Abbiamo esaltato la ragione illuministica, le abbiamo acceso ceri ed incensi; abbiamo innalzato la scienza ad unica vera possibilità per conoscere la realtà; eppure quando si tratta di credere agli scienziati siamo poco propensi ad accettare le loro spiegazioni. Sarà che per il genere umano questi periodi sono stati sempre purificatori. L’umanità ama crogiolarsi in questo tipo di cose: adesso come nel passato. Così c’è chi ha interpretato la fine del mondo 2012 e La profezia dei Maya come un momento di rinascita: E’ l’inizio di una nuova era: è necessario che l’uomo inizi un nuovo percorso, ripensando alle politiche ambientali (per esempio)  perchè si rischia davvero la fine del mondo se non si interviene sul clima.

AMERICA – AUSTRALIA – ITALIA – MESSICO – FINE DEL MONDO IN GRANDE STILE – Così la fine del mondo 2012 si è rivelata un’ottima occasione per trascorrere una serata a festeggiare (che cosa non si sa). I locali americani di New York hanno organizzato serate a tema, mentre in Messico c’è stato un boom di turisti proprio nei luoghi abitati dai Maya. I simboli Maya sono diventati la moda del momento. Anche la rete e la tv si sono ampiamente dedicate al tema: su Twitter le tendenze dominanti erano: Fine del mondo, non posso morire perchè ed Australia. Gli australiani sono stati infatti i primi a sopravvivere alla catastrofe. E in Italia? La tv ha dedicato ampio spazio alla profezia dei Maya tra ironia e divulgazione: da Ballarò a Servizio Pubblico; da Mistero a Porta a Porta. Ora ditemi voi se questa non è stata davvero la fine del mondo. Se conoscete altri modi strani, buffi, divertenti o bizzarri in cui è stata affrontata l’ultima notte sulla terra condiviteli con noi.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
3 Comments

3 Comments

  1. nemo

    21 dicembre 2012 at 14:02

    vedi a nn documentarsi prima a saperlo andavo a nizza!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top