Connect with us

News

Filippa Lagerback, l’accusa: piovono parole pesanti sulla svedese, la reazione

Filippa poltronaFilippa Lagerback : piovono parole pesanti, la svedese ci mette la faccia

Filippa Lagerback, nelle ultime ore, è stata raggiunta da alcune accuse e alcuni vituperi tanto ingenerosi quanto infondati. Parole come ‘vergogna’ e ‘fai schifo’ le sono state recapitate sotto il suo profilo Instagram, dopo che è apparsa in una foto con la sua dolce metà, Daniele Bossari. A scatenare le polemiche c’è stato un fraintendimento con alcuni utenti che l’hanno apostrofata come poc’anzi accennato perché nello scatto ha indossato una pelliccia finta. Come in molti sanno, Filippa è da sempre impegnata nel diffondere messaggi pro animalismo e pro impegni green. Ma torniamo alla pelliccia: non tutti sono convinti che il capo d’abbigliamento mostrato sia sintetico. Da qui gli insulti. Andiamo a scoprire tutto nel dettaglio.

Botta e risposta: Filippa fa chiarezza

Vergogna ad usare un capo animale. Non ti fai schifo da sola? Vergognati”. Al commento pesante e accusatorio, Filippa ha fatto subito chiarezza con un sintetico “Per carità“, dopo che già altre utenti erano intervenute in suo soccorso, spiegando come il capo d’abbigliamento non avesse origine animale. Ma non è finita qui. Un altro commento ha messo in dubbio la questione e si è riaperto il dibattito. La Lagerback è così tornata a rispondere e a far notare il fraintendimento: “E’ finta, ovvio. Ma ti pare?”. Per cercare di convincere gli scettici la svedese ha anche rivelato la marca del prodotto, chiudendo la polemica sul nascere ed evitando di alzare i toni. A confermare quanto sostenuto da Filippa si sono poi schierati tantissimi suoi seguaci, molto più esperti di moda e d’abbigliamento di coloro che hanno mosso le accuse.

Per Filippa c’è solo un Boss: Daniele

Filippa, sempre attiva e disponibile sui social, ha anche spiegato una cosa piuttosto ovvia a un utente che le chiedeva perché Daniele venisse chiamato Boss. Il motivo è stato presto detto: perché derivante dall’abbreviazione del cognome. Qualcuno però non si è trovato simpaticamente d’accorso, scrivendo che l’unico vero Boss sta oltreoceano, negli Stati Uniti d’America: naturalmente si riferiva a Bruce Springsteen, icona e leggenda del rock a stelle e strisce.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top