Connect with us

Scelti per voi

Festival, Biggio e Mandelli: le scuse a Conti e la gaffe di Emma

Biggio e mandelli-sanremoBiggio e Mandelli a Sanremo: le scuse a Conti e la gaffe di Emma

Durante la seconda puntata del Festival di Sanremo, sul palco dell’Ariston, si sono esibiti dieci dei venti cantanti della categoria Campioni, tra cui una coppia molto alternativa: Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli, in arte “I soliti idioti“. Comici, conduttori, cabarettisti, caratteristica che li disingue è sicuramente il loro modo di fare satira, fuori dagli schemi. Biggio e Mandelli non sono nuovi al Festival: nel 2012 hanno partecipato come comici, ma nella seconda puntata della 65^edizione del Festival gareggiano con la loro canzone “Vita d’inferno”, che in realtà sarebbe stata pensata per il loro prossimo film. Perciò il testo originale non è propriamente adatto al Festival, quindi Biggio e Mandelli si sono impegnati a non pronunciare la parolaccia presente nel brano. Ma ormai alla fine, Biggio se l’è lasciata scappare. Al termine dell’esibizione, Biggio e Mandelli lasciano il palco e Biggio si rivolge a Conti per scusarsi. Conti non si era accorto dello scivolone, perciò Biggio continua “risentirai.te ne accorgerai quando risentirai.” e si scusa anche con il pubblico.

Biggio e Mandelli a Sanremo: la gaffe di Emma

Biggio e Mandelli salgono sul palco dell’Ariston e il pubblico si divide a metà, tra chi approva e chi, invece, non li ritiene all’altezza. La seconda parte di pubblico ha avuto modo di dire la sua, soprattutto dopo la parolaccia pronunciata durante l’esibizione. Ma intorno ai pochi minuti del Festival, dedicati a I soliti idioti, non è solo lo scivolone di Biggio e Mandelli a fare notizia: Emma esordisce nei loro confronti con una frase pungente, tanto che Conti deve riprendere in mano la situazione “Emma cosa dici? Sono in gara.”. Emma presenta il duo “Loro sono idioti, nel senso che se lo dicono proprio da soli. Sono famosi per le loro trasformazioni, infatti adesso dicono di essere diventati cantanti.”. Dopo questa frase, sul palco dell’Ariston è calato il gelo per qualche secondo.

1 Comment

1 Comment

  1. san

    17 febbraio 2015 at 17:31

    Senti da che pulpito arriva la frecciatina..grandi Biggio e Mandelli!ce ne fossero di artisti sinceri come loro..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Scelti per voi

Post Popolari

Scelti per voi

To Top