Connect with us

Gossip

Favino e Dandini ospiti in poesia al concerto dei Negramaro: si parla di amore e di Indignati

Giuliano e la sua band, con la serata di sabato 15 ottobre, hanno concluso la tappa milanese del loro tour dei Negramaro Casa69. Dopo lo stop obbligatorio per il problema alle corde vocali del cantante salentino, la sua voce è tornata a farsi sentire meravigliosa e unica come sempre.

Ma in un concerto rock, i Negramaro hanno messo anche la poesia e la voglia di un cambiamento per l’Italia. Mostrando sul megaschermo alcune immagini della violenza espressa durante la manifestazione degli Indignati a Roma, la rockstar italiana urla ai microfoni che il corteo di Roma voleva e doveva essere una lotta pacifica. Roma brucia per colpa di qualche centinaio di violenti, non per chi vuole un futuro migliore.

E per raccontare la voglia di un domani diverso, Giuliano ha invitato l’attore PierFrancesco Favino che ha letto un bellissimo discorso di Gramsci sul tema dell’indifferenza, datato 11/02/1917,  ma ancora attualissimo. Riporto qui una parte molto toccante del testo Indifferenti: “Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti…Ciò che succede, il male che si abbatte su tutti, avviene perché la massa degli uomini abdica alla sua volontà, lascia promulgare le leggi che solo la rivolta potrà abrogare, lascia salire al potere uomini che poi solo un ammutinamento potrà rovesciare. Tra l’assenteismo e l’indifferenza poche mani, non sorvegliate da alcun controllo, tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora, perché non se ne preoccupa; e allora sembra sia la fatalità a travolgere tutto e tutti, sembra che la storia non sia altro che un enorme fenomeno naturale, un’eruzione, un terremoto del quale rimangono vittime tutti, chi ha voluto e chi non ha voluto, chi sapeva e chi non sapeva, chi era stato attivo e chi indifferente.” (cit. A.G. 1917)

E la serata ha riservato un’altra sorpresa, un’altra ospite, la giornalista Serena Dandini, passata a La7, dopo alcuni diverbi con mamma Rai. Serena invece ci parla d’amore e lo fa recitando alcune bellissime poesie di Alda Merini, alla quale va un applauso enorme di tutto il Forum di Assago.

Che dire, io ero lì a cantare a squarciagola, ma una volta spente le casse e le luci quel che mi è rimasto è la speranza per me e per tutti i 10.000 giovani presenti di una Buona vita, come ci ha augurato uno dei migliori cantanti italiani, grazie Giuliano.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top