Connect with us

News

Fabrizio Corona in comunità: le rivelazioni di Don Mazzi

corona-don-mazziCome sta Fabrizio Corona nella comunità di Don Mazzi?

Fabrizio Corona è ufficialmente fuori dal carcere: qualche settimana l’ex re dei paparazzi è entrato nella comunità Exodus di Don Mazzi. E proprio quest’ultimo, in una lettera aperta al settimanale Di Più, ha speigato come sta Corona e quanto sia importante il fatto che sia uscito dal carcere. “Molti si sono arrabbiati vedendoti uscire dal carcere per entrare in comunità, pensano che sei un privilegiato, ma non è così” ha dichiarato Don Mazzi, specificando: “Caro Fabrizio, finché tu sarai fra noi, non avrai alcun privilegio ma sarai uno come gli altri, abituato a lavorare con gli altri, per gli altri e in mezzo agli altri, per imparare a tornare con i piedi per terra”.

Don Mazzi parla della nuova vita di Fabrizio Corona

Dopo diversi anni in carcere, Fabrizio Corona è riuscito ad uscire e ad ottenere di poter scontare la sua pena in comunità. Don Mazzi, che ha accolto a braccia aperte Corona, fa sapere quanto non sia per niente facile vivere in una prigione. “Ogni volta che andavo a trovare Corona in carcere ne uscivo distrutto. Odio con tutto il mio odio possibile, da sempre, le galere. Sono i luoghi peggiori per far scontare le pene. Una società moderna deve trovare modi più dignitosi, per tutti. Quel poco o tanto di umano che resta nelle persone, anche le più bestiali, va salvato. Perché è da quell’angolo che il più cattivo degli uomini può cambiare e salvarsi”. Don Mazzi ha voluto scrivere questa lettera a Fabrizio Corona per spiegare alla gente alcune cose, ma soprattutto per far capire all’ex marito di Nina Moric che la strada da percorrere è tanta, ma non impossibile.

Fabrizio Corona: la vita dopo il carcere

Don Mazzi, nella sua lettera a Di Più, fa un ritratto di Fabrizio Corona, che pochi conoscono. “Per la gente sei sempre vincitore. Ma per me, a guardarti in faccia, a parlare un po’ con te, ogni volta mi si strappava il cuore. Poi ho capito: il problema era che il tuo protagonismo e il tuo egoismo avevano spento la parte più vera di te, ma dentro tu sei pieno di arte, creatività e bontà” ha sostenuto il fondatore della comunità Exodus.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top