Connect with us

News

#everychildismychild, da Emma all’Amoroso: tutti i vip uniti per la Siria

emma marrone alessandra amoroso everychildismychild#everychildismychild, che cos’è l’hastag che stanno usando i Vip italiani: da Emma Marrone a Alessandra Amoroso e tanti altri

Da Emma Marrone a Alessandra Amoroso, passando per Fiorella Mannoia, Giulio Berruti, Francesco Totti e tanti altri. I Vip italiani hanno condiviso l’hastag #everychildismychild sui rispettivi social per sensibilizzare i fan e i folllower circa la delicata situazione in Siria. Dopo il raid con i gas tossici che ha provocato la morte di numerosi bambini in Siria, il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha risposto con un attacco missilistico alle basi di Assad, il presidente siriano. I cantanti e attori italiani si sono coalizzati per dire no alla guerra in Siria, spettro di una probabile terza guerra mondiale.

Every child is my child contro la guerra in Siria: l’appello dei personaggi famosi

Ogni bambino è il mio bambino. Con questo slogan i personaggi famosi italiani puntano a sensibilizzare la popolazione su quanto sta accadendo in Siria, da tempo terra di conflitto. “Basta a questa guerra in Siria!” ha tuonato Alessandra Amoroso su Facebook e Instagram. “Voglio dire basta a questa guerra in Siria, ormai non si può più tacere. Ogni bambino è il nostro bambino” le fa eco Emma Marrone. Non è da meno Fiorella Mannoia che ha fatto sapere: “Non possiamo più tacere su quello che sta succedendo in Siria”. “Basta ai bombardamenti sulle popolazioni. Basta alle sofferenze inutili” ha dichiarato invece l’attore Giulio Berruti. All’appello si sono uniti Francesco Totti, Alessandro Cattelan, Gianni Sperti, Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, Marica Pellegrinelli, Fabio Volo, Miriam Leone, Alessia Marcuzzi, Sarah Felberbaum.

#everychildismychild: l’appello delle star a favore della Siria

“Siamo un gruppo indipendente di artisti italiani uniti dallo sdegno per gli orrendi crimini di guerra contro la popolazione civile siriana. Le immagini dei bambini uccisi dalle armi chimiche degli ultimi attacchi sono per noi un punto di non ritorno” si legge nell’appello condiviso in rete.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top