Connect with us

Televisione

Euro 2012 Italia, Prandelli ricomincia da tre: De Rossi verso il ruolo di centrale

de rossiEURO 2012 SCOPRI LO SPECIALE DI GOSSIPETVDopo la visita ad Auschwitz l‘Italia ricomincia dal tre. O da quattro. Ancora non si sa. Del resto non lo sa neanche Cesare Prandelli: «I numeri non contano, perchè non c’è grossa differenza tra la difesa a tre e quella a quattro. In entrambi i casi ciò che conta realmente è la disponibilità all’aiuto reciproco di chi andrà in campo». La fa facile Giorgio Chiellini, che giocando con i tre difensori ha appena vinto uno scudetto con la Juventus ma la situazione a pochi giorni dall’esordio contro la Spagna non è delle più rosee. La scelta (ufficialmente) non è stata ancora fatta, «e secondo me si sta dando troppa importanza a questo cambio», sottolinea Chiellini. Tutto lascia pensare che domenica davanti a Buffon ci saranno tre difensori con De Rossi il più centrale dei centrali. Ancora una volta, “Capitan Futuro” si adatterà alle esigenze della squadra. Anche contro la Roma ha ricoperto più volte il ruolo di difensore centrale e ora sta per farlo anche in Nazionale.

TUTTI PRONTI PER LA DIFESA A TRE – Per Chiellini, dunque, giocare con i tre difensori non è un problema. Come non lo è per gli altri juventini, il napoletano Maggio o il palermitano Balzaretti. Facile pensare che la scelta tanto temuta si riveli la più azzeccata. Noi siamo pronti, conosciamo bene quel sistema di gioco», assicura il napoletano De Sanctis a nome degli iscritti al Partito dei Tre. «Siamo convinti della bontà di quanto ci sta chiedendo il nostro allenatore», conferma Chiellini, «nella nostra carriera un po’ tutti abbiamo giocato con più moduli e, quindi, non ci sarebbero difficoltà. Uso il condizionale perché Prandelli ancora non ha deciso».

PASSO INDIETRO – Con la difesa a tre, la Nazionale Italiana farebbe un passo indietro nella storia. E precisamente si tornerebbe al 2000 quando gli azzurri di Dino Zoff persero la finale dell’Europeo contro la Francia dopo essersi difesa a tre con Nesta, Cannavaro e Maldini. Tre uomini non qualunque, ma tre tra i più forti difensori del mondo che hanno vinto praticamente tutto. Oggi Nesta, Cannavaro e Maldini non giocano più o sono sul punto di smettere. Ma gli uomini di oggi non devono spaventarsi nel ricordare questi tre grandi campioni. Ieri, durante l’allenamento allo stadio di Cracovia, Cesare Prandelli ha provato la difesa a tre con De Rossi al centro, Ogbonna alla sua destra e Chiellini dall’altra parte. Intanto le condizioni di Pirlo non destano preoccupazione. Cesare Prandelli continua a mischiare le carte. E nel frattempo la Spagna campione del mondo e d’Europa è sempre più vicina.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top