Connect with us

Televisione

Euro 2012, Italia: fiducia nel recupero di Chiellini per difesa a 3

Euro 2012 recuper ChielliniEURO 2012 ITALIA – Siamo agli sgoccioli. Pochi giorni e si inaugura l’Euro 2012, gli europei di calcio che quest’anno sono di scena in Polonia e Ucraina. L’Italia di Prandelli è stata umiliata nell’ultima sfida pre-Euro 2012, perdendo 3 a 0 con la Russia, ma dal ritiro di Coverciano l’umore è molto alto. Questa mattina e domani ci saranno gli ultimi due allenamenti della nazionale, prima di volare domani pomeriggio a Cracovia, sede azzurra per tutto Euro 2012. Nelle ultime ore si avanza un cambio di modulo: Prandelli starebbe puntando sul 3-5-2, con una difesa capeggiata da Giorgio Chiellini, al momento infortunato, ma disponibile tra qualche giorno. A dire il vero solo per prudenza il difensore della Juventus non ha giocato l’amichevole con la Russia, ma sarebbe pronto per giocare un Europeo da protagonista. E il suo posto non è affatto in discussione.

EURO 2012 ITALIA DIFESA A TRE – Come ha sottolineato Cesare Prandelli nei giorni scorsi, al momento non ci sarebbe tempo di collaudare un altro tipo di difesa diverso da quello provato fino ad ora, ossia quello base della Juventus, con Chiellini al centro e a capo della difesa. Il ct azzurro spera che l’inserimento di Chiellini possa dare al resto della squadra la scossa giusta e la grinta necessaria per affrontare la Spagna al debutto agli Euro 2012. Il morale dei calciatori italiani, dopo la sconfitta di venerdì, non è alle stelle ma Chiellini potrebbe fare la differenza come uomo spogliatoio al pari di De Rossi, Buffon e Pirlo. Sembra, almeno per ora, che l’attacco con Di Natale e Balotelli non sia una buona soluzione, con  un centrocampo che non regge e non supporta le punte. Prandelli cambierà tutto? Forse l’attacco, ma la difesa a 3 di marca Juventus non sembra essere in dubbio.

EURO 2012 ITALIA DICHIARAZIONI – Se l’ex ct della Nazionale, Giovanni Trapattoni, ha dichiarato pubblicamente che l’Italia che si è vista contro la Russia non è quella vera e che è temibile ancora, un altro tecnico torna a parlare del suo ex gruppo, quello campione del Mondo nel 2006. Si tratta di Marcello Lippi, che reduce dal successo in Oriente, ha detto che il clima italiano è lo stesso che si respirava nel 2006, con infortuni e scandali scommesse.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top