Connect with us

Televisione

Euro 2012, Irlanda-Croazia: probabili formazioni e diretta tv

irlanda croaziaEURO 2012 IRLANDA CROAZIAOltre all’esordio di Spagna e Italia, il girone C sarà completato da Irlanda e Croazia che proveranno a dar fastidio a Italia e Spagna nella conquista di un posto ai quarti di finale di Euro 2012. Per l’Irlanda, un girone con Spagna, Italia e Croazia suona quasi proibitivo se si pensa alle chance degli irlandesi di qualificarsi alla seconda fase di Euro 2012. Ma il C.T. italiano dei verdi, Giovanni Trapattoni, sa che in queste competizioni può accadere qualunque cosa. Giovanni Trapattoni sa che in ogni caso la prima partita è sempre fondamentale per una questione di entusiasmo, di credibilità: se vinci la prima partita hai motivazioni, entusiasmo, evitando le critiche. L’Irlanda può essere paragonata al Chelsea che contrariamente a tutti i pronostici è riuscito a battere il Bayern e a vincere la Champions League. Trapattoni non è nuovo ai palcoscenici internazionali ma essere riuscito a portare l’Irlanda ad Euro 2012 è una grande soddisfazione. Il Trap, 73 anni, non ha alcuna intenzione di recitare il ruolo di cenerentola del girone. E fornisce ai giornalisti alcuni spunti sulla formazione che affronterà domenica la Croazia: “In porta giocherà Shay Given. In difesa c’è John O’Shea, davanti invece Kevin Doyle sarà accanto a Robbie Keane“. Per un’avventura da gustare a pieno.

CROAZIA – Sara’ al suo quarto torneo europeo Stipe Pletikosa, portiere 33enne della Croazia che oggi alle ore 20.45 affronterà l’Irlanda. Anche la formazione croata ha grande entusiasmo e sa che vincendo la prima partita, le chance di poter accedere alla seconda fase di Euro 2012, aumenterebbero. L’Irlanda però è una squadra molto difficile da battere, non perde da 14-15 partite e per i croati non sarà facile riuscire a fare un goal. Pletikosa conosce bene il calcio d’oltremanica, quando giocava in Inghilterra ha avuto a che fare con tanti giocatori irlandesi. “La prima cosa che mi viene in mente quando penso al calcio inglese e’ la mentalita’ – ha detto – straordinaria in ogni partita e allenamento. I giocatori nascono con l’idea di non arrendersi mai. Lottano per ogni centimetro di campo e su ogni pallone. Ma sapremo adattarci a questo stile di gioco”. La tensione che l’estremo difensore della Croazia provava dieci anni fa, al Mondiale in Giappone e Corea, è scomparsa e oggi è pronto a dare tutto per la sua squadra.

PROBABILI FORMAZIONI – I britannici, guidati da Trapattoni, dovrebbero scendere in campo con un classico 4-4-2, che vede Robbie Keane e Doyle al centro dell’attacco e i vivaci Duff e McGeady sulle fasce di centrocampo. I balcanici, reduci da alcune sostituzioni nella rosa dei 23, si affidano ai prolifici Jelavic e Mandzukic in attacco, sostenuti sulle fasce da Rakitic e Perisic, mentre sarà Modric il metronomo del centrocampo. IRLANDA (4-4-2): Given; O’Shea, St Ledger, Dunne, Ward; McGeady, Whelan, Andrews, Duff; Doyle, Keane. CROAZIA (4-4-2): Pletikosa; Srna, Corluka, Schildenfeld, Strinic; Rakitic, Vukojevic, Modric, Perisic; Jelavic, Mandzukic. ARB. Bjorn Kuipers (Olanda).

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top