Connect with us

Musica

Ermal Meta e Fabrizio Moro accusati di plagio per la canzone Non mi avete fatto niente

ermal meta e fabrizio moroErmal Meta e Fabrizio Moro la canzone di Sanremo Non mi avete fatto niente è copiata a Silenzo?

Scoppia la polemica al Festival di Sanremo 2018 per Ermal Meta e Fabrizio Moro. La canzone presentata dall’inedito duo – Non mi avete fatto niente – è finita sotto accusa per un presunto plagio. A notare qualche somiglianza di troppo era già stato qualcuno sui social network ma a sollevare il caso è stato un giornalista durante il Dopofestival condotto da Edoardo Leo, Carolina Di Domenico e Sabrina Impacciatore. Il giornalista ha parlato di una somiglianza eccessiva con la canzone Silenzio, presentata a Sanremo Giovani 2016 da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali. In particolare ad essere molto simili sono la melodia e il ritornello. Quello di Silenzio é: “Non mi avete tolto niente, non avete avuto niente, questa è la mia vita che va avanti oltre tutto e oltre la gente. Non mi avete fatto niente”. Quello di Non mi avete fatto niente è invece: “Non mi avete fatto niente, non mi avete tolto niente. Questa è la mia vita che va avanti, oltre tutto, oltre la gente”. Va inoltre precisato che il pezzo sanremese è stato scritto da Ermal e Moro con la collaborazione di Febo, che ha firmato il pezzo del 2016.

Il VIDEO delle due canzoni a confronto

#ermalmeta e #fabriziomoro accusati di plagio a #sanremo2018 per la canzone #nonmiavetefattoniente 😱😱 L'audio a confronto!

A post shared by Gossipetv (@gossipetv) on

Ermal Meta e Fabrizio Moro sono i favoriti di Sanremo 2018

Ermal Meta e Fabrizio Moro sono i cantanti favoriti di questo Festival. Già prima dell’esordio il duo era dato come papabile vincitore e la loro esibizione sul palco dell’Ariston non ha deluso le aspettative. Il pezzo che hanno presentato è piaciuto al pubblico ma anche alla giuria demoscopica, che lo ha subito piazzato nella zona più alta della classifica. Cosa succederà dopo questa accusa di plagio?

Il testo della canzone di Ermal Meta e Fabrizio Moro

A Il Cairo non lo sanno che ore sono adesso
Il sole sulla Rambla oggi non è lo stesso
In Francia c’è un concerto
la gente si diverte
Qualcuno canta forte
Qualcuno grida a morte
A Londra piove sempre ma oggi non fa male
Il cielo non fa sconti neanche a un funerale
A Nizza il mare è rosso di fuochi e di vergogna
Di gente sull’asfalto e sangue nella fogna
E questo corpo enorme che noi chiamiamo Terra
Ferito nei suoi organi dall’Asia all’Inghilterra
Galassie di persone disperse nello spazio
Ma quello più importante è lo spazio di un abbraccio
Di madri senza figli, di figli senza padri
Di volti illuminati come muri senza quadri
Minuti di silenzio spezzati da una voce
Non mi avete fatto niente
Non mi avete fatto niente
Non mi avete tolto niente
Questa è la mia vita che va avanti
Oltre tutto, oltre la gente
Non mi avete fatto niente
Non avete avuto niente
Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre
C’è chi si fa la croce
E chi prega sui tappeti
Le chiese e le moschee
l’Imàm e tutti i preti
Ingressi separati della stessa casa
Miliardi di persone che sperano in qualcosa
Braccia senza mani
Facce senza nomi
Scambiamoci la pelle
In fondo siamo umani
Perché la nostra vita non è un punto di vista
E non esiste bomba pacifista
Non mi avete fatto niente
Non mi avete tolto niente
Questa è la mia vita che va avanti
Oltre tutto, oltre la gente
Non mi avete fatto niente
Non avete avuto niente
Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre
Le vostre inutili guerre
Cadranno i grattaceli
E le metropolitane
I muri di contrasto alzati per il pane
Ma contro ogni terrore che ostacola il cammino
Il mondo si rialza
Col sorriso di un bambino
Col sorriso di un bambino
Col sorriso di un bambino
Non mi avete fatto niente
Non avete avuto niente
Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre
Non mi avete fatto niente
Le vostre inutili guerre
Non mi avete tolto niente
Le vostre inutili guerre
Non mi avete fatto niente
Le vostre inutili guerre
Non avete avuto niente
Le vostre inutili guerre
Sono consapevole che tutto più non torna
La felicità volava
Come vola via una bolla

Per info: antonellalatilla@gmail.com

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top