Connect with us

Musica

Ermal Meta cerca “bimbo-fenomeno” che suona Non mi avete fatto niente, il Tg2 lo trova (video)

Ermal Meta, a un filo da una stella

Prodigi della musica: un bambino con una chitarra è solo a un filo di distanza da una stella. E se la stella è Ermal Meta per il bambino si aprono le porte del Forum di Assago!(#Tg2 ore 20.30 del 17/02/2018)

Posted by Tg2 on Samstag, 17. Februar 2018

Ermal Meta lancia su Facebook un appello per trovare il piccolo Giuseppe. Il Tg2 lo trova e lo intervista.

Ermal Meta lancia l’appello per trovare il “bimbo-fenomeno”

fabrizio moro ed ermal meta sorridentiCon una chitarra classica un bambino si esibisce in un video, interpretando la canzone Non mi avete fatto niente, che ha vinto il 68° Festival di Sanremo.

“Ti invito ufficialmente al Forum di Assago a cantare insieme, bimbo fenomeno. Diffondete per favore così gli arriva”, scrive Meta sui social network. Di tempo per trovarlo e convincerlo ce n’era, visto che il concerto è fissato per il prossimo 28 aprile.

Ecco chi è il “bimbo-fenomeno”, come si chiama e dove vive

Ma ci ha pensato il Tg2 a risolvere l'”enigma”. Nell’edizione delle 20.30 di sabato 17 febbraio è stato trasmesso un servizio in cui prima è stato intervistato il cantante albanese, che ha ribadito la stima per il talento del piccolino, e poi ha rintracciato Giuseppe (si chiama così) a Squillace, in Calabria, il quale ha ripetuto la performance davanti alle telecamere.

Come mai suona questo brano? “Perché ha un significato bello, la musica è bella, mi piace”.

Non mi avete fatto niente, significato del brano

Meta e Fabrizio Moro (ospiti sabato 17 febbraio a C’è posta per te) hanno ricordato come è nata Non mi avete fatto niente: “Su quella canzone abbiamo lavorato per un anno, su quel ritornello abbiamo lavorato per un anno cercando di dare una forma al brano che poi non è arrivata. La voglia di tornarci a lavorare è venuta dal ritornello: volevamo scrivere un pezzo sulla paura che ha contaminato tutti noi in quel momento storico. Un familiare di una vittima dell’attentato del Bataclan ha scritto una lettera che finiva con le parole ‘Non mi avete fatto niente’. Questa frase, scritta da un signore che aveva parlato della figlia morta nell’attentato, ci ha dato la spinta per rimettere mano sul pezzo. Ci siamo riuniti noi due e Andrea Febo e abbiamo ridato vita al pezzo”.

Fabio Traversa nasce a Bari l’11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell’ultim’ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all’occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it e Soundsblog.it. Da gennaio 2018 è autore su Altrospettacolo.it e Gossipetv.com.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top