Connect with us

News

Elsa Martinelli è morta: l’attrice che stregò Hollywood ci lascia a 82 anni

Elsa Martinelli si è spentaElsa Martinelli si è spenta a 82 anni: l’attrice dai mille volti tra Cinecittà e Hollywood

Il cinema piange Elsa Martinelli. L’attrice è morta sabato 8 luglio, all’età di 82 anni per un male incurabile, nella sua villa a Roma. E’ stata una star internazionale, che ha lavorato con registi e attori di fama mondiale: Orson Welles, Howard Hawks, Mario Monicelli, Marcello Mastroianni, Robert Mitchum, John Wayne. Nel 1957 ha sposato il conte Franco Mancinelli Scotti di San Vito, da cui ha avuto una figlia, Cristiana. Nel 1968 è convolata a seconde nozze con il noto fotografo Willy Rizzo. I funerali avranno luogo a Roma, in data 11 luglio, nella chiesa di Santa Maria del Popolo.

Elsa Martinelli è morta a 82 anni: dalla vita contadina al sogno di Hollywood

Elsa Martinelli è stata l’incarnazione del sogno italiano del dopoguerra. Nata a Grosseto nel 1935, in una famiglia contadina, giunge a Roma a 9 anni, quando la famiglia migra nella capitale. Gli studi non vanno oltre la quinta elementare. C’è da lavorare. Il destino sembra riservarle una vita ‘normale’, di fatica e mestieri umili. Ma ecco arrivare il colpo di scena: un giorno, in via Frattina, lo stilista Roberto Capucci, come lei amava raccontare, la notò: fisico longilineo, modi raffinati e bellezza da vendere. Quel gancio fu il suo lasciapassare per un nuovo mondo, fatto di luci luminosissime, quelle della fotografia e del cinema. Ecco allora che Kirk Douglas la nota sulla copertina della rivista Life e la porta a Hollywood. A 20 anni l’America non è più un sogno per lei.

Elsa Martinelli: una vita tra cinecittà e Hollywood

Davanti alla telecamera si muove in maniera naturale. E’ il suo habitat. Nel 1956 vince subito l’Orso d’argento a Berlino come miglio attrice, in Donatella di Mario Monicelli. Poi si cimenta in film di ogni genere tra Cinecittà e Hollywood: commedie, drammi, avventura. La ricordiamo in Costa Azzurra di Vittorio Sala, Un amore a Roma di Dino Risi, Hatari! di Howard Hawks, in Il Processo Di Orson Welles, in Sette volte donna di Vittorio de Sica e in tante altre pellicole di successo nazionale e internazionale. Dagli anni 70 inizierà a dire più volte di no, scegliendo solo progetti che la convincono. Ormai è al top. Rimane anche il tempo per qualche ospitata in Tv e qualche cameo centellinato nelle fiction.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top