Connect with us

Scelti per voi

Di Cataldo-Millacci: Nuove foto su facebook provano l’innocenza del cantante

di-cataldo-e-millacciIl caso Di Cataldo-Millacci

Sul caso Di Cataldo-Millacci era caduto il silenzio da quando la questione era stata presa in carico dalle autorità competenti, che si stanno occupando di verificare la veridicità della denuncia di Anna Laura Millacci, compagna del cantante dal volto d’angelo, Massimo Di Cataldo. Secondo quanto denunciato da Anna Laura, Massimo Di Cataldo l’avrebbe picchiata fino a farle subire un aborto. La donna, dopo l’ennesimo maltrattamento, aveva deciso di denunciare il compagno attraverso un canale inusuale, quello di Facebook. Massimo Di Cataldo, non appena aveva appreso la notizia, aveva subito smentito ogni affermazione della compagna e aveva deciso di procedere per vie legali per dimostrare la sua innocenza. Di Cataldo e il suo avvocato non hanno più rilasciato dichiarazioni, mentre Anna Laura ha concesso un’intervista a Selvaggia Lucarelli e stamattina il suo legale si è recato ad Uno Mattina, programma di Raiuno, per rispondere a qualche domanda in merito.

Le foto che provano l’innocenza di Di Cataldo

Il settimanale Oggi ha però rotto il silenzio ed ha diffuso delle nuove foto sul caso Di Cataldo-Millacci. A quanto pare il settimanale è entrato in possesso di alcune foto scattate la sera della lite, datate 18 giugno. Anna Laura Millacci era sorridente in compagnia di alcune persone ad una festa di compleanno in un locale romano. La donna infatti ha denunciato il compagno, pubblicando le foto che la ritraevano con il volto tumefatto la sera del 19 luglio, chiarendo però che si riferivano a 20 giorni prima.

Massimo Di Cataldo è davvero innocente?

Secondo i legali di Massimo Di Cataldo queste foto proverebbero l’innocenza del cantante, perché il volto della donna era intatto. Anna Laura Millacci non si è ancora espressa in merito, ma sicuramente il suo legale avrà già ricevuto informazioni in merito alla prova che assolverebbe Di Cataldo. Queste foto davvero potrebbero scagionarlo? I legali e le autorità competenti si stanno ora occupando di fare tutte le verifiche del caso.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Scelti per voi

Post Popolari

Scelti per voi

To Top