Connect with us

Musica

Chi era Pierangelo Bertoli? Il cantautore torna in vita a Tale e Quale

Pierangelo-BertoliPierangelo Bertoli chi era? Il cantante imitato a Tale e Quale Show

Tra i tanti pregi di Tale e Quale Show, il programma condotto da Carlo Conti, c’è sicuramente quello di far conoscere ad un pubblico più vasto artisti di nicchia, o omaggiare cantautori scomparsi. È il caso di Pierangelo Bertoli, scomparso nel 2002, che sarà imitato da Max Giusti. Insomma, ritornerà in vita grazie all’imitazione del comico e attore: ma chi era Pierangelo Bertoli? Stiamo parlando di un cantante, che si è affacciato sulle scene musicali italiane negli Anni 70, il decennio per eccellenza dei cantautori. Oltre alla musica, Pierangelo ha avuto anche un’esperienza in ambito politico, con il Partito della Rifondazione Comunista.

Pierangelo Bertoli: curiosità sul cantautore italiano

Nato a Sassuolo nel 1942, Bertoli era molto attaccato alla sua terra e nel corso della sua vita si è spesso occupato di eventi e iniziative solidali. Per quanto riguarda la sua vita privata, è stato sposato con Bruna, dal quale ha avuto tre figli, Emiliano, Petra, Alberto (quest’ultimo cantante come il padre). Pierangelo ha sempre visto il Festival di Sanremo come una manifestazione molto lontana dalla sua musica, tuttavia decide di parteciparvi nel 1991, per presentare un saggio di musica d’autore italiana: Spunta la luna dal monte, cantata col gruppo sardo dei Tazenda. Pierangelo è morto nel 2002, a soli 59 anni a causa di un infarto. In realtà, già prima di essere ricoverato al Policlinico di Modena, il cantuatore era costretto a stare su una sedia a rotelle a causa della poliomielite, grave malattia infettiva che si sviluppa nel sistema centrale nervoso.

Pierangelo Bertoli e l’affetto dei fan

Nonostante la precoce morte, Bertoli non è stato dimenticato dai suoi cari e dai fan, che hanno aperto, alcuni anni dopo la sua scomparsa, un fan club che organizza raduni e incontri per diffondere a più non posso l’emozionante musica di Pierangelo.

1 Comment

1 Comment

  1. Giuliano Quagliardi

    23 marzo 2016 at 22:13

    Grande artista, forse schivo, molto serio e persona che non risparmia va di certo le sue critiche verso i tanti aspetti negativi del giorno d’oggi. Mi fa piacere che questo programma abbia riportato un suo ricordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top