Connect with us

Televisione

Cherry Season, addio ad Ayaz e Oyku: 4 motivi per cui doveva per forza finire

Oyku e Ayaz - Cherry SeasonCherry Season, ecco perché non ci sarà la terza serie: l’addio alla soap turca

Si è conclusa venerdì 15 settembre 2017 la seconda ed ultima stagione di Cherry Season, la soap turca trasmessa da Canale 5 al pomeriggio. La serie interpretata da Serkan Cayoglu e Ozge Gurel ha appassionato e intrattenuto il pubblico italiano per ben due estati. A partire dalla calda stagione del 2016, Mediaset ha proposto al proprio pubblico lo sceneggiato, di cui aveva già comprato i diritti l’anno prima. Le vicende di Ayaz e Oyku, ambientate a Istanbul, hanno catturato l’attenzione di circa 2 milioni di telespettatori, facendo de La Stagione del Cuore una delle produzioni seriali più seguite del day time dell’ammiraglia del Biscione. Purtroppo però, come sicuramente i fan sapranno, non ci sarà una terza serie. Molti seguaci della soap non conoscono i motivi per cui il produttore Fox ha deciso di non realizzare ulteriori edizioni dello sceneggiato. Per fare chiarezza, noi di Gossipetv abbiamo deciso di parlarne una volta per tutte.

Cherry Season, perché doveva finire: i 4 motivi dello stop di Fox Tv

In Italia è stata trasmessa la versione europea della soap turca, ovvero quella rieditata. Gli episodi originari, infatti, sono stati rimontati in modo tale da formare puntate da 40 minuti ciascuno (circa). La serie, in Turchia, era composta da 59 puntate, 51 facente parti della prima stagione, solo 8 della seconda. Il primo motivo per cui Fox ha deciso di stoppare Cherry Season si capisce già dal ridottissimo numero di puntate della seconda serie. In patria, sul finire della prima stagione, erano crollati gli ascolti all’improvviso e inaspettatamente. Così, presi alla sprovvista, hanno deciso di fare appena 8 puntate per dare un finale dignitoso allo sceneggiato, le cui vicende rimanevano in sospeso alla fine della prima edizione. Il secondo motivo è legato parzialmente al primo: non c’erano più idee, gli autori hanno dato il meglio di sé nella prima metà dell’edizione d’esordio. Poi la trama ha lentamente perso senso, rischiando persino di diventare grottesca.

La Stagione del Cuore finisce qui: perché non ci saranno altre edizioni

Al terzo posto fra i motivi che hanno portato alla fine della soap turca, c’è probabilmente il fatto che i protagonisti non erano disponibili a fare nuove puntate. Sia Serkan Cayoglu che Ozge Gurel, infatti, terminate le riprese de La Stagione del Cuore, si sono dedicati ad altro (clicca qui per saperne di più), riscuotendo sempre grande successo. Quarto ed ultimo motivo per cui Cherry 3 non ci sarà: le cose devono finire. Pur essendo una lunga serialità, La Stagione delle Ciligie non è stata pensata come una soap tipo Beautiful, che dura in eterno: semmai come uno sceneggiato di prime time, che può anche proseguire per svariate edizioni ma prima o poi si conclude. E in questo caso, era giusto chiudere il tutto in bellezza, invece che raschiare il fondo del barile con la trama. E magari rischiare una debacle, praticamente certa visto l’andazzo preso dal copione sul finale di serie.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top