Connect with us

Televisione

Che Dio Ci Aiuti – Riassunto episodi del 26 gennaio 2012

Il primo episodio s’intitola “Il fantasma del palcoscenico“. Il direttore amministrativo di un teatro, Alfredo Boner, 43 anni, viene aggredito brutalmente, ed è in prognosi riservata. Sembra che sul teatro aleggi una figura inquietante, quella di uno spettro presente dal 1926. L’ispettore Marco Ferrari (Massimo Poggio) e Suor Angela (Elena Sofia Ricci) indagano. Intanto, Cecilia (Laura Gaia Piacentile), la figlia di Giulia (Serena Rossi), racconta a tutti di aver visto l’inquietante apparizione, ma nessuno sembra prestare molta attenzione a quello che dice, dal momento che sono soltanto fantasie di una bambina troppo suggestionabile.

In seguito, Margherita (Miriam Dalmazio), studentessa di medicina legale, fa presente a Suor Angela e a Ferrari, che Boner potrebbe essere stato colpito con una bottiglia di vino, dato che all’interno della ferita sono stati trovati dei pezzi di vetro. E’ probabile che l’uomo sia stato aggredito da qualcuno, abile a spostarsi da una zona all’altra dell’edificio, attraverso dei passaggi segreti. Nel frattempo, in convento, le ragazze preparano la festa per il compleanno di Suor Angela, ma la religiosa travisa tutto, pensando che le stiano nascondendo qualcosa, e che si stia organizzando il matrimonio tra Giulia e Ruggero Musumeci (Enrico Mutti).

L’episodio si conclude con la risoluzione del caso: l’aggressore di Boner è la costumista. L’uomo voleva apportare dei cambiamenti nel personale, effettuare dei tagli, e la donna aveva paura di essere licenziata. Per questo motivo, la sua intenzione era quella di eliminare “il problema”, facendo poi ricadere la colpa su una giovane attrice capricciosa che non sopportava. Suor Angela viene infine festeggiata con tutti gli onori, mentre Musumeci chiede veramente a Giulia di sposarlo, e lei accetta di buon grado.

Il secondo episodio s’intitola invece “La verità e altri impicci“. Sembra che un ragazzo sia stato spinto giù da un ponte, e ora è in coma. Si è trattato di un litigio? Marcello, questo è il suo nome, è il figlio del generale Nicoli, nonchè cadetto dell’Accademia Militare di Modena, importante istituzione dove si studiano discipline militari, ingegneristiche e mediche. All’origine del fatto criminale ai danni del giovane, ci sono forse degli spiacevoli episodi di nonnismo? Pare di sì, dal momento che in passato, Marcello ha denunciato un suo compagno. L’altro si è così vendicato facendogli del male? La faccenda è ancora poco chiara…

In seguito, il ragazzo si risveglia dal coma, ma non vuole parlare, non vuole rivelare che cosa è accaduto su quella sopraelevata la notte fatidica. Alla fine di tutto, è forse stato un tentativo di suicidio, perché l’esistenza che conduceva iniziava a stargli stretta? Suor Angela e Ferrari scoprono che Marcello voleva fare l’attore di teatro, ma aveva scelto di vivere la vita del fratello morto per onorarlo, anche se l’Accademia Militare non era la strada giusta per lui. L’episodio si conclude con Suor Angela, che racconta a Marco di aver conosciuto suo padre, di averlo amato molto, di aver assistito a un omicidio commesso da lui, e che per quello stesso reato era finita anche lei dietro le sbarre, meditando più tardi la decisione di diventare una suora.

Al prossimo appuntamento, ore 21.20, Rai 1

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top