Connect with us

C'è posta per te

C’è posta per te, fischi in studio per Antonio: Maria De Filippi dice basta

ce-posta-per-te-mariaC’è posta per te, la storia di Antonio e il no a suo figlio fa infuriare il pubblico

Metti un figlio che cerca suo padre che lo ha lasciato da solo per tanti anni con sua madre; metti la richiesta a Maria De Filippi e C’è posta per te per ritrovarlo, incontrarlo e, magari, riallacciare i rapporti, facendo lui stesso il primo passo. Sono queste le premesse della storia di un giovane ragazzo di 24 anni che a convocato a C’è posta per te suo padre Antonio e la sua nuova compagna Antonella. Dieci gli anni passati e neppure un cenno di emozione da parte dell’uomo quando suo figlio si è presentato. “Cosa provi nel rivederlo?” ha così chiesto la De Filippi, che ha ricevuto in risposta da lui “Non provo niente”.

Maria De Filippi sconvolta a C’è Posta per te: fischi per Antonio e Antonella

Una risposta che, in un attimo, ha gelato lo studio, lasciando la De Filippi senza parole. A nulla sono valsi i tentativi successivi della conduttrice di far ragionare l’uomo che non ha voluto saperne di conoscere il figlio. “Non provo nulla, preferisco lasciare tutto così” ha ribadito Antonio supportato dalla nuova compagna, frase che ha sconvolto Maria che ha allora annunciato “Basta, davvero basta così”, comunicando al ragazzo che fosse il momento di lasciarli andare via. Antonio e Antonella hanno chiuso la busta rifiutando anche una semplice telefonata con lui, uscendo dallo studio tra i fischi del pubblico.

1 Comment

1 Comment

  1. Maria

    8 gennaio 2017 at 01:11

    Che vergogna! Un essere che non dovrebbe neanche essere chiamato padre! Lei la solita strega per cui i propri figli hanno valore e quelli degli altri nessuno! Quando si dice che dietro ad un grande uomo c’è sempre una grande donna, si dice proprio la verità. Zero il loro valore, zero! Caro ragazzo vali molto di più di quello schifo che hai cercato come tuo padre per anni, per fortuna non gli somigli affatto,senza di lui hai solo che da guadagnarci e accanto a te sì che hai una gran donna! Ciò che più mi fa rabbia e sapere e vedere genitori dover sopravvivere con gran sofferenza alla perdita vera di un figlio e struggersi dal dolore per il resto dei loro giorni, quel che purtroppo è successo ai miei cari genitori, che hanno dovuto dire addio ad un figlio di vent’anni ed io insieme a loro che mi affliggo giorno dopo giorno senza poter fare nulla… ti guardavo e mi hai ricordato tanto mio fratello: stessa forma del viso, delle spalle, gli occhiali quasi uguali… ho pianto tanto per te e forse un po’ anche per i miei genitori ai quali nemmeno una telefonata a Maria De Filippi potrebbe restituirgli ciò che la vita gli ha tolto! Si forte, ti auguro il meglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in C'è posta per te

Post Popolari

Scelti per voi

To Top