Connect with us

News

Carlo Cracco cucina un piccione: scatta la denuncia

Carlo-CraccoCarlo Cracco: scontro con gli animalisti

Il noto chef stellato, protagonista dei più famosi e seguiti cooking show televisivi, Carlo Cracco è stato denunciato dagli animalisti. Il motivo? Una ricetta a base di piccione. Il fattaccio risale alla puntata di MasterChef del 14 febbraio dove Cracco proponeva la preparazioni di un piatto con la carne di questo uccello. All’AIDAA, Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente, questa prova culinaria dello chef non è affatto piaciuta ed ha deciso di agire di conseguenza denunciandolo, dato che il piccione è un animale appartenente alla fauna selvatica quindi una specie da proteggere ed è vietato catturarlo e sterminarlo, come recita la normativa italiana. Il comportamento di Cracco è stato ritenuto, dunque, come un’istigazione a delinquere, avendo mostrato a tutti i telespettatori una violazione della legge.

Carlo Cracco e la ricetta con il piccione: la denuncia

A dare spiegazioni sulla vicenda è il presidente dell’associazione animalista, Lorenzo Croce, con queste parole: “Nessuno discute che Carlo Cracco sia un grande chef, ma il fatto che vada in tv a presentare un piatto a base di carne di piccione che è un animale protetto dalla legge nazionale ed europea rappresenta un reato penalmente rilevante che non potevamo far finta di non vedere per questo motivo proprio oggi ho firmato ed inviato la denuncia contro il signor Carlo Cracco alla procura di Milano per violazione della legge nazione di tutela della fauna selvatica e della direttiva europea 147/2009″. 

Carlo Cracco e MasterChef

Guai in vista dunque per chef Cracco ma mentre si attende una risposta da parte sua agli animalisti, giovedì 3 marzo andrà in onda la puntata finale di MasterChef, lo show in cui si è consumato il reato ai danni del piccione. Mentre attendiamo ulteriori sviluppi riguardo la vicina Cracco-animalisti, potremo scoprire chi sarà il vincitore della gara tra i più bravi cuochi amatoriali d’Italia.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top