Connect with us

Cinema

Bridget Jones’s Baby: 5 motivi per guardare il terzo film del franchise

bridget-jonesBridget Jones’s Baby: terzo film del franchise con Renée Zellweger, Colin Firth e Patrick Dempsey

Sono passati 12 anni da Che Pasticcio, Bridget Jones! e la single più amata dalle donne è tornate per una nuova, terza avventura. Il film Bridget Jones’s Baby è la pellicola più matura del franchise: troviamo la protagonista in forma dopo la rottura con l’amato Mark Darcy e pronta a vivere la sua vita con nuovo lavoro che la gratifica, nuove compagnie e sopratutto divertimento. Incontra l’affascinante Jack e scoppia la scintilla; ma qualche tempo dopo, Bridget scopre di essere incinta, consapevole che il bambino potrebbe essere o di Jack o di Mark. Perché Bridget Jones’s Baby merita di essere visto? Ecco 5 motivi per guardare il terzo film del franchise.

Bridget Jones’s Baby: 5 motivi per guardare il terzo film del franchise con la single inglese più amata

1. Bridget Jones’s Baby è un film maturo che mescola commedia e dramma. Superati i 40 anni, Bridget non si butta giù e vive la vita senza curarsi di ciò che dicono gli altri; l’idea di una famiglia non la preoccupa. Almeno finché non resta incinta. Il dramma e le situazioni tragicomiche si fondono in un mix piacevole e divertente e le quasi due ore di film passano in fretta.

2. C’è Patrick Dempsey nel cast. L’ex Derek Shepher di Grey’s Anatomy è un buon motivo per guardare il film. Sembrerà un caso, ma in Bridget Jones’s Baby l’attore interpreta un matematico esperto in formule d’amore. E sarà un caso che nel medical drama interpretava il dottor Stranamore?

3. La presenza di Colin Firth. Tolto di mezzo il prepotente adulatore di donne interpretato da Hugh Grant, il Mark Darcy interpretato da Colin Firth resta il primo e indimenticabile amore di Bridget Jones. Fascino inglese, scostante nei modi, l’attore è una presenza amata dalle donne di mezzo modo per il suo portamento elegante e mai scomposto. E a modo suo un po’ goffo e divertente.

Bridget Jones’s Baby: altri 2 motivi per guardare la pellicola con Renée Zellweger

4. La straordinaria interpretazione di Emma Thompson. Chi non vorrebbe una dottoressa eccentrica, sarcastica, che sa stare al vostro gioco quando non sapete chi è il padre di vostro figlio? Lo stile di Emma Thompson e la sua sagace ironia rendono il suo personaggio, la dottoressa Rawlings, straordinario.

5. Bridget esalta le donne che scelgono di farcela da sola nella vita. Bridget è incinta, ma non necessariamente dice di aver bisogno di un uomo al suo fianco. Fino all’ultimo si dedica alla casa e al lavoro, riuscendo bene in qualunque cosa faccia. La nuova Bridget è un’eroina moderna a cui tutti vogliamo ispirarci. Pasticciona, sì, ma pura e genuina.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cinema

Post Popolari

Scelti per voi

To Top