Connect with us

Gossip

Berlusconi, i tagli in Mediaset e alla ex moglie: 3 mln al mese sono troppi

berlusconi-crisi-tvBERLUSCONI, MEDIASET E L’EX MOGLIE – Non c’è pace per Silvio Berlusconi. Dopo i problemi di salute, il Cavaliere deve affrontare una nuova emergenza: la crisi in Mediaset. Il figlio (Piersilvio Berlusconi) sta cercando di arginare la situazione, ma i dati parlano chiaro: nel primo trimestre, la raccolta pubblicitaria del Biscione è diminuita sensibilmente. Un dato che ha già parecchie conseguenze: il nuovo reality show (Stasera mi tuffo, condotto da Paolo Bonolis), previsto per la primavera, probabilmente slitterà di qualche mese. Ma a preoccupare ulteriormente Silvio Berlusconi ci pensa anche l’ex moglie, Veronica Lario. Non stiamo parlando di ritorni di fiamma o di gelosia: il Cavaliere, nei giorni scorsi, ha impugnato la sentenza del giudice che lo aveva costretto a pagare 3 milioni di euro al mese all’ex moglie. Nelle prossime settimane si deciderà definitivamente se sospendere l’assegno mensile, oppure se il cavaliere dovrà rassegnarsi all’evidenza. Veronica Lario, in cambio del “sostegno economico” aveva rinunciato alla villa di Macherio e all’addebito “per colpa” dell’ex marito. Dopo i vari tentativi, da parte degli avvocati, di arrivare ad un compromesso la decisione finale è toccata ai giudici. Un periodo sicuramente “stressante” per Silvio Berlusconi. In fondo si sà, la crisi non guarda in faccia nessuno!

GLI SPRECHI DELLA RAI – Parliamo ora della Rai. La situazione interna alla Televisione di Stato pare andare nel verso opposto. Nonostante la tanto nominata spending review di Luigi Gubitosi, Direttore Generale, le spese pazze pare siano all’ordine del giorno. Dopo i 25 mila euro che lo stesso Direttore aveva speso per cambiare i televisori del suo ufficio, sono finiti sotto inchiesta gli esorbitanti cachet di alcune star. Bobo Vieri avrebbe percepito ben 600 mila euro per la sua partecipazione a Ballando con le Stelle (anche se la Rai specifica che ne ha ottenuti solo 450), mentre i costi di alcune produzioni sarebbero esorbitanti: Red or Black, il nuovo  show di Fabrizio Frizzi, costerebbe all’azienda ben 800 mila euro a puntata. Con risultati non proprio soddisfacenti: la squadra di Frizzi avrà tempo fino alla fine del mese per cercare di risollevare le sorti del programma. Un costo ancora più eccessivo è stato stimato per The Voice of Italy: il nuovo talent show di Rai2 costa ben 1 milione di euro a puntata, ma sta rilanciando tutta la rete. Le spese pazze, però, non finiscono qui: Benigni ha ottenuto 6 milioni di euro per la serata dedicata alla Costituzione, e i diversi appuntamenti con Tutto Dante. Un flop troppo caro…anche per la Rai!

RAI E MEDIASET A CONFRONTO – La situazione in Rai e in Mediaset è totalmente diversa. Se nei corridoi della Tv di Stato si sente sempre parlare di spending review, ma si vedono solo spese pazze (tra cachet, programmi e molto altro), in Mediaset la crisi è di quelle più nere: il nuovo programma di Bonolis (Stasera mi tuffo) slitterà probabilmente al prossimo autunno. Tuttavia Silvio Berlusconi, oltre alla crisi aziendale, deve far fronte anche ad un altro “inconveniente”: il mantenimento alla ex moglie Veronica Lario è troppo alto, anche per lui. Nelle prossime settimane si attende il verdetto finale dei giudici: il Cavaliere dovrà rassegnarsi, oppure verrà graziato anche questa volta?

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top