Connect with us

Pomeriggio cinque

Barbara d’Urso provata a Pomeriggio 5: le parole sull’Hotel Rigopiano

barbara d'urso hotel rigopiano pomeriggio 5Barbara d’Urso a Pomeriggio 5: la conduttrice provata per quanto accaduto all’Hotel Rigopiano

Un buon pomeriggio diverso quello che Barbara d’Urso ha rivolto ai fedeli telespettatori di Pomeriggio 5. La conduttrice si è mostrata provata nel raccontare l’ultimo avvenimento di cronaca, quello che riguarda il disastro dell’Hotel Rigopiano. Barbarella è una cliente abituale della struttura e con difficoltà, trattenendo a stento le lacrime, ha fornito al pubblico le ultime informazioni in merito alla vicenda. “Quell’albergo era una seconda casa per me, ci ho passato dei momenti bellissimi. Era il mio rifugio segreto. Ero diventata amica del proprietario, Roberto, e di tutta la sua famiglia” ha confidato la d’Urso in diretta tv.

Barbara d’Urso era una cliente abituale dell’Hotel Rigopiano

“L’Hotel Rigopiano era il mio nido nel quale mi rifugiavo quando non ero in diretta, l’ho fatto per anni fino a qualche mese fa. Le foto che pubblico spesso dei miei amati cani in montagna sono i cani che vivono lì. Conosco tutte le persone meravigliose che ci lavorano e che ora verranno salvate, io sto pregando per questo. Roberto, Marinella, Fabio e tutti gli altri…Prego per i soccorritori che in questo momento stanno facendo l’impossibile” aveva già fatto sapere sui social network Barbara d’Urso. Una notizia che ha sconvolto profondamente la presentatrice che, però, con grande tatto, è riuscita ad andare avanti con il proprio lavoro.

Tragedia Hotel Rigopiano: Barbara d’Urso provata a Pomeriggio 5

Erano 35 le persone presenti nell’albergo quando la struttura è stata travolta da un’immensa slavina. Fino ad ora sono stati estratti due sopravvissuti dalle macerie mentre quattro hanno perso la vita.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Pomeriggio cinque

Post Popolari

Scelti per voi

To Top