Connect with us

Ascolti tv

Avanti un altro! vs L’eredità: tempo di pagelle per Paolo Bonolis e Carlo Conti

AVANTI UN ALTRO! PAOLO BONOLIS CONTRO L’EREDITA’ DI CARLO CONTI – Perché mai l’Eredità di Carlo Conti vince ogni sera la gara degli ascolti lasciando all’asciutto la contro – programmazione? Queste sono domande che un blogger dovrebbe porsi, soprattutto dopo aver dato uno sguardo attento ai diversi programmi che vengono proposti da Rai, Mediaset e La7 nella fascia preserale: il classico momento del quiz per chi si sta per sedere a tavola, preparandosi all’edizione serale del telegiornale. Io questa domanda me la sono fatta e, forse per la prima volta nella mia vita, sono giunto ad una conclusione. L’arduo percorso verso la verità, credetemi, è stato colmo di autocritica: sono soltanto io in Italia ad avere problemi con le ambigue domande dell’Eredità e con l’accecante abbronzatura di Carlo Conti o anche qualcun altro pensa che chiedere quanti capelli grigi avesse la regina Elisabetta il giorno dell’elezione è soltanto irritante?

Vorrei precisare che questo non vuole essere un attacco frontale agli over 60 e al loro patto di fedeltà con Rai1: so bene che superare le colonne d’Ercole è un’impresa che necessita coraggio: i tempi per loro non sono ancora maturi (e qui il doppio senso diventa esilarante); c’è poi anche chi proprio non sa che i numeri oltre al tre sul telecomando possono essere utilizzati. Io, infatti, me la prendo con tutti gli altri; posso capire che la ghigliottina” abbia il suo fascino; molto meno la routine che si è appropriata di un momento che dovrebbe rappresentare il culmine della tensione emotiva. “Facciamo un gioco, aggiungiamo a questo elenco un’altra parola”, familiare vero? Io che non sono un frequentatore assiduo avrò ascoltato questa frase uscire dalla bocca di Conti almeno un milione di volte.

Precisato, dunque, che Conti stimola un inspiegabile bisogno di cambiare canale, cosa troviamo dalle parti della concorrenza? La coppia Bonolis e Laurenti ripropone dopo la prima fortunata edizione lampo una rivisitazione di Avanti un altro!: divertente connubio tra game e show che si presenta nella sua seconda edizione rinnovato nel regolamento e con un ampliamento interessante del minimondo. Un’atmosfera che ricorda i lunghi pomeriggi con Tira e Molla che, però, esce sconfitta dalla logica della pubblicità minuto per minuto, che sacrifica il format e lo stesso Bonolis: la trombetta che segna l’imminente incombere della pubblicità lascia sempre un senso di amarezza, solo alleviato dal valletto di turno. Passiamo a Bonolis: lui o lo odi o lo ami. Certo non puoi negare si tratti di un vero talento: Avanti un altro è solo suo e di nessun altro. Le domande sempre diverse, soliti personaggi ma situazioni in continua evoluzione rendono lo show dinamico e davvero troppo divertente.

IL GIORNO PERFETTO DI GEPPI CUCCIARI – E’ proprio vero che quando ci si diverte il tempo passa più in fretta ma il giorno perfetto (G’Day) di Geppi Cucciari è davvero troppo breve. Gli ascolti non arrivano su La7: questa è una drammatica verità; fosse per me trasferirei l’intera programmazione su Rai e Mediaset. Ma nel caso di Geppi il problema è stato individuato: non dovevano assolutamente togliere il frigorifero: mi manca, ci manca e adesso lui si sta vendicando. Cosa ce ne facciamo di questa poltrona? Geppi continua a scherzare sul fatto che nessuno stia lì a guardare il programma, ma tranquilla noi ci siamo!

Quasi dimenticavo: ho passato l’estate in Puglia dai miei: Mediaset sul digitale prendeva un giorno no e anche l’altro; La7 cos’è? Una nuova marca di pasta? Non vale far fuori mezza Italia per far vincere la Rai!

1 Comment

1 Comment

  1. Lisi

    14 gennaio 2013 at 15:28

    hai ragione quando dici k Conti fa cambiare canale !!! io guardere avanti un altro fino alla morte anzichè l’eredità per una settimana !!! Forza Bonolis!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Ascolti tv

Post Popolari

Scelti per voi

To Top