Connect with us

Braccialetti rossi

Aurora Ruffino sul set di Braccialetti rossi 2

aurora_ruffinoAurora Ruffino, “Braccialetti Rossi” presto la seconda stagione

Aurora Ruffino, nonostante la giovanissima età (l’attrice ha 25 anni), ha già un grande successo e può contare su una carriera molto importante. Le porte del cinema le si sono aperte nel 2010 con La solitudine dei numeri primi, ma è solo con la fiction Braccialetti Rossi che è diventata davvero famosa. È grazie al ruolo di Cris, la ragazza ricoverata per anoressia, che oggi le persone riconoscono Aurora Ruffino per strada. Questa sera, la vedremo di nuovo sul piccolo schermo con Questo nostro amore dove interpreterà Benedetta, la figlia maggiore dei protagonisti Anna Valle e Neri Marcorè. Alle pagine del settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni”, però, parla della fiction che l’ha resa famosa affermando che, questa estate, sono iniziate le riprese della seconda stagione a Fasano, in Puglia: “Dovrebbero essere quattro o cinque puntate e potrebbero andare in onda già a fine febbraio”.

Aurora Ruffino: la famiglia prima di tutto

Aurora Ruffino, tramite le pagine del settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni” parla anche della sua vita privata, al di fuori del set. La Cris di Braccialetti Rossi, infatti, afferma che la cosa che conta maggiormente nella sua vita è la famiglia: Sono una ragazza fortunatissima, cresciuta in una famiglia da fare invidia al mondo. Ho due nonni e una zia meravigliosi. Sono stata una delle bambine più felici della terra”. Certo, anche la recitazione ha un ruolo importante. Da cinque anni si è trasferita a Roma per inseguire il suo sogno: Recitare mi riempie di esperienza perché vivo vite non mie, con vicende belle e a volte piene di sofferenza. Ma il dolore fa parte della vita, lo si vive e si cerca di superarlo per trarne qualcosa di positivo”. E quando le si chiede un suo parere sul grande successo di Braccialetti Rossi, Aurora Ruffino risponde: “Gli eroi sono ragazzi normali, malati che cercano di farsi coraggio e di superare i problemi aiutandosi a vicenda. Ognuno poi riconosce nei personaggi il proprio dolore o la propria esperienza, ma ciò che accomuna è, appunto, la voglia di superare insieme le difficoltà”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Braccialetti rossi

Post Popolari

Scelti per voi

To Top