Connect with us

L'angolo delle interviste

Antonella Clerici, una donna semplice e spontanea. Intervista GossipeTv a Elena Medici, concorrente de La Prova del Cuoco

elena-mediciLA PROVA DEL CUOCO: INTERVISTALa Prova del Cuoco, trasmissione di successo di Antonella Clerici, sta per volgere al termine. In queste ultime settimane Antonella ha dato il via al concorso per incoronare il migliore concorrente dell’anno: sei concorrenti si sono aggiudicati il diritto di partecipare a quest’ultima fase del programma e il vincitore finale si aggiudicherà la somma di 108.600 euro. Noi di GossipeTv abbiamo intervistato Elena Medici, la bravissima concorrente che ha partecipato a La Prova del Cuoco dal 22 al 26 aprile. Elena ha preso parte a La Prova del Cuoco in una settimana molto importante per Antonella Clerici. Il 26 aprile infatti la conduttrice ha debuttato con un nuovo programma: La Terra dei Cuochi. Elena Medici ha notato la grande emozione di Antonella Clerici, ma nonostante questo la conduttrice non ha mai perso di vista le sue concorrenti. Elena è riuscita ad aggiudicarsi la vittoria, battendo la concorrente Nicoletta, ma purtroppo, avendo vinto solo 3.100, non è riuscita ad entrare nella classifica dei sei migliori concorrenti. Per Elena comunque è stata una bellissima esperienza e noi di GossipeTv abbiamo voluto intervistarla per conoscere qualche curiosità sui protagonisti e sul backstage della trasmissione di cucina più amata dagli Italiani.

Ecco l’intervista di GossipeTv a Elena Medici, ex concorrente de La Prova del Cuoco.

Ciao Elena, ti abbiamo seguita durante la tua settimana a La Prova del Cuoco. Ti facciamo i nostri complimenti per la vittoria finale! Hai già deciso come spendere la somma vinta?

Vi ringrazio per avermi seguita e sono proprio contenta di aver vinto. La piccola somma, come avevo detto durante la trasmissione, la utilizzerò per comprarmi una macchina dato che lavoro a Milano su turni e a volte è un po’ pesante dover prendere il treno alle 23.00 di sera.

Partecipare a La Prova del Cuoco è stata per te una bella esperienza? La consiglieresti? 

É stata una splendida esperienza e la consiglierei a tutti quelli che amano cucinare come me. Divertente e leggera, cucini con chef bravi, simpatici e creativi. Ovviamente l’emozione/imbarazzo per le telecamere c’è però tutte le persone che lavorano al programma riescono a farti sentire a casa.

Raccontaci un po’ come funzionano le selezioni per chi volesse partecipare. Qual è l’iter da fare per poter partecipare al programma? Quanti provini hai dovuto fare?

Per partecipare devi andare sul sito de La Prova del Cuoco ed iscriverti al casting che verrà fatto nella tua città; io ho partecipato a quello organizzato a Cologno. Sinceramente non mi aspettavo più di essere contattata perché il provino l’avevo fatto quasi un anno fa, è stata una telefonata inaspettata e piacevole ed ho accettato subito di partecipare.

Com’era la tua giornata tipo a Roma? Come ti sei trovata con l’altra concorrente?

Le mattinate iniziavano con il trucco alle 9.30 tutti i giorni; dopo il primo giorno riuscivi a muoverti autonomamente quindi dopo il trucco avevi il parrucchiere e dopo si andava dalle costumiste a prendere i vestiti per la puntata. Per le 11 ci si trovava in studio per conoscere i cuochi. Dopo il primo giorno ti senti a casa, tutti sono premurosi e ascoltano il tuo parere per farti sentire più a tuo agio. Dopo la diretta si andava in mensa a mangiare e poi il pomeriggio era libero. Con Nicoletta, l’altra concorrente, è stato divertente condividere il camerino: una donna simpatica e semplice con cui si può chiacchiere di tutto. Dato che mi ha accompagnata una mia amica dopo aver mangiato uscivamo per andare a girare Roma quindi nel pomeriggio non ci siamo frequentate molto.

Durante la settimana hai preparato diverse ricette, sceglievi tu gli ingredienti? E le ricette? Qual è il cuoco con cui ti è piaciuto di più collaborare? Hai potuto scegliere con chi gareggiare?

Le ricette venivano concordate con i cuochi pesando le mie capacità in cucina. Ho imparato a preparare piatti mai fatti quindi ogni giorno era una nuova scoperta culinaria e una nuova prova, questa era la cosa più divertente, preparare piatti mai fatti e farli bene con l’aiuto degli chef. Per fortuna amo molto fare la pasta fresca quindi per i primi tre giorni sono andata sul sicuro. Gli chef sono stati tutti moto carini e disponibili, vengono assegnati dalla produzione quindi non si può scegliere. Sicuramente essendo molto giovane mi sono trovata meglio con gli chef giovani quindi con Domenico D’Agostino, Gilberto Rossi e Francesco Piparo. Con loro la complicità in cucina è stata più facile e ci siamo divertiti molto.

Tutti i concorrenti quando lasciano La Prova del Cuoco ringraziano la produzione per la grande disponibilità. Tu come ti sei trovata? É davvero una grande famiglia come si dice?

Sì,  è veramente una grande famiglia, tutti simpatici e divertenti. Incominciavamo a ridere sin dal mattino. Dopo i primi giorni impari a conoscere tutti, truccatori, parrucchieri, costumisti, autori, addetti ai microfoni etc.. Sono tutti splendidi e gentili. Mi manca molto quell’ambiente, tornerei a Roma domani e mi dispiace molto non aver totalizzato la somma necessaria per le finali. Non parlo solo dell’aspetto televisivo ma proprio delle persone che ho conosciuto. Mi divertivo cucinando, dopo il mio lavoro è la mia passione quindi non potevo chiedere di più. La cosa più bella è proprio il dietro le quinte, quello che non si vede da casa, ciò che accade dietro le telecamere, un mondo a parte di risate e preparativi. Professionisti che si impegnano ogni giorno per la diretta al meglio per il semplice gusto di lavorare divertendosi e far divertire il pubblico in studio e quello a casa.

Da concorrente hai avuto la possibilità di farti “coccolare” dal trucco e parrucco? 

 

Certo ed ogni giorno era bello cambiare e farsi coccolare. Logico che a volte era difficile vedersi con un’acconciatura particolare o un trucco diverso da quello che si usa nella quotidianità, ma a quale donna non piacerebbe farsi truccare e pettinare ogni giorno? Ho imparato diversi trucchi che mi sono portata a casa e sono tutti riusciti a far vedere la mia particolare personalità attraverso i capelli ed il trucco. Quelli che ho preferito sono stati quelli di giovedì e venerdì. Mi sentivo proprio bella e quando ti senti a tuo agio sei anche più serena dietro le telecamere.

Ma parliamo ora di Antonella Clerici. Che tipo di persona è? Come si è comportata con te? É vero che dal vivo sembra più magra?

Antonella Clerici è veramente bella e si è più magra di quello che si vede in tv. Uno pensa che sia una diceria ma è vero che la tv ingrassa! Cerca subito di metterti a tuo agio e chiacchierare con lei viene naturale. Si è interessata molto sia alla mia professione di educatrice professionale che alla mia esperienza come volontaria in Argentina, sicuramente il mio lavoro con i bambini l’incuriosiva molto visto che è mamma. Semplice, spontanea ed ottima professionista. Ogni giorno era più facile averla accanto e non sentirsi in soggezione. É stato bello vederla un po’ emozionata durante la puntata del venerdì per il suo nuovo programma, questo fa capire la sua autenticità nonostante i diversi anni di esperienza televisiva.

E Anna Moroni? É davvero una “rompiscatole” o è solo il personaggio che interpreta?

 

Anna Moroni è il mio idolo, non è affatto rompiscatole dice semplicemente quello che pensa e fa bene. Amo le persone dirette e schiette. Nonostante il suo pensiero/giudizio è sempre disponibile con tutti. Secondo me ormai non si cerca neanche più di ascoltarla ma si parte dal presupposto che è una “rompiscatole” e non dal fatto che dice quello che pensa, lo si può condividere oppure no ma questo vale per ogni persona che incontriamo e conosciamo; l’unica differenza è che lei è un personaggio pubblico quindi facilmente attaccabile. É una persona che sa cucinare e si impegna ogni giorno per dare il meglio di sé. Come per tutti i personaggi pubblici c’è chi li ama e chi non li sopporta ma su Anna Moroni posso essere tranquilla nel dire che è se stessa quando lavora, non ricopre nessun personaggio ed è bella proprio per questo. 

C’è qualcosa che non ti è piaciuto o che ti ha dato fastidio durante la tua permanenza a La Prova del Cuoco?

No niente, solo che una settimana vola troppo velocemente. Si passa dall’ansia del lunedì per la prima diretta ad essere alla finale di venerdì senza rendersi conto. Rimarrò sempre un educatrice perché è la mia vita, ma se mi dovesse ricapitare la possibilità di fare un’esperienza a La Prova del Cuoco la rifarei volentieri.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in L'angolo delle interviste

Post Popolari

Scelti per voi

To Top