Connect with us

Televisione

Anticipazioni True Detective 2×02: macabri dettagli

True-detective-2x02Anticipazioni True Detective 2×02: la verità dell’autopsia

True Detective 2 ha finalmente debuttato su HBO e su Sky Atlantic (dove questa sera andrà in onda la puntata in italiano) e finora non delude le aspettative. Nic Pizzolatto ha creato una nuova storia non solo avvincente, ma piena di umana compassione nei confronti dei protagonisti. In True Detective 2 i personaggi sono soli, disperati, delusi eppure tragicamente accomunati dall’omicidio dal quale è partita la vicenda. Abbiamo lasciato Ray Velcoro (Colin Farrell), Paul Woodrugh (Taylor Kitsch) e  Ani Bezzerides (Rachel McAdams) ad osservare il cadavere martoriato di Ben Caspar, il consigliere comunale scomparso all’inizio della prima puntata, ma cosa ci riserverà la 2×02 di True Detective? L’autopsia al corpo senza di vita di Caspar farà venire alla luce dei macabri dettagli, che segneranno le indagini sul rapimento ed omicidio. Ray Velcoro consapevole delle strane perversioni del consigliere dopo aver visto la sua abitazione, penserà insieme all’altra detective Antigone “Ani” Bezzerides, che la vicenda sia legata alla passione del defunto per l’amore a pagamento.

 

True Detective 2×02, anticipazioni: Frank Samyon, unico personaggio felice

Nel frattempo, l’altro personaggio principale della serie, Frank Semyon (Vince Vaughn), indagherà su che fine ha fatto il suo bottino. Quella di Frank in True Detective è una storyline davvero particolare: l’imprenditore ha cercato in tutti i modi di corrompere l’ambiente politico cittadino, ed assiste alla brutale uccisione del suo uomo principale, quello con cui ha a intavolato mesi di accordi illegittimi. Per questa ragione quella di Frank sarà una caccia all’uomo parallela a quella “istituzionale” della polizia, e atta alla conservazione dello status quo. Frank è l’unico personaggio “felice” di True Detective 2, che, anche se si muove nell’illegalità, riesce a conservare una certa stabilità emotiva. Gli altri personaggi invece sono completamente privi di sentimenti positivi, schiacciati da brutte esperienze passate, piccole e grandi tragedie personali.

True Detective 2×02: una storia corale ed un passato ingombrante

Proprio l’importanza del passato è fondamentale in questa seconda stagione di True Detective. Per quanto la vicenda si muova nel presente, a differenza che nella prima stagione, assistiamo ad un passato che pesa come un macigno per ognuno dei personaggi. True Detective 2, inoltre, si mostra più corale rispetto all’anno passato: il primo episodio si apre con Ray Velcoro, ma è difficile affermare con certezza che il poliziotto interpretato da Colin Farrel sia realmente il protagonista. Infine, esattamente come nella prima fortunata stagione, torna l’ossessione di Nic Pizzolatto per il macabro, il simbolico e l’esoterico: la casa di Caspar, così piena di strani oggetti estranianti, poteva essere pensata soltanto in True Detective. La vicenda macabra e al confine tra morte ed istinti corporei ha già permesso ai fan della serie di riconoscere lo stile della serie tv, che, seppur antologica, si dimostra unica nel suo genere.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top