Connect with us

Televisione

Anticipazioni Come un delfino: Raoul Bova torna ad allenare

raul-bova-come-un-delfino-2RAOUL BOVA E COME UN DELFINO – Raoul Bova torna ad interpretare le vesti di un allenatore di nuoto. Come un delfino 2, dopo spostamenti vari, parte ufficialmente mercoledì sera. Una grande sfida per l’attore che, come rivela, ha impiegato molto tempo ed energia in questo progetto. Parte delle riprese, infatti, sono state effettuate a Roma presso la casa famiglia La Mistica. Raoul Bova, da anni, è impegnato nel sociale e La Mistica è frutto di un grande lavoro della fondazione da lui creata. Per le riprese della fiction, la produzione ha utilizzato proprio i casolari della casa famiglia e, a loro spese, hanno ristrutturato un edificio diventato (per esigenze di copione) palestra: dopo la fine delle riprese, l’intera produzione ha donato l’edificio ristrutturato a La Mistica. Un gesto nobile, che rispecchia interamente le qualità di Raoul Bova. La nuova serie riprende il tema dello sport come stile di vita. La storia, però, ha dei chiari riferimenti alla realtà: il doping, le crisi sportive, gli attacchi di panico. Tutti temi trattati con sensibilità. Lo stesso Raoul ha ammesso che per capire fino in fondo queste problematiche gli autori si sono fatti aiutare da due grandi sportivi: Federica Pellegrini e Massimiliano Rosolino. Inoltre, la prima serie partiva da un vero dramma: il ritiro forzato dalle competizioni. Storia, questa, liberamente ispirata a Domenico Fioravanti (il nuotatore che, a causa di una sofferenza cardiaca, dovette ritirarsi). Come un delfino 2, però, non è solo il racconto di un dramma, ma anche quello della rinascita.

RAOUL BOVA E LA PRIMA SERIE – Raoul Bova, due anni fa, vesti i panni di Alessandro un giovane campione olimpico costretto al ritiro a causa di una sofferenza cardiaca. L’amico, e confidente Don Luca (interpretato da Ricky Tognazzi) gli consigliò di allenare alcuni ragazzi “difficili” di una comunità. La mafia, però, non aveva intenzione di lasciare andare così facilmente i suoi “scagnozzi”, e per riprenderseli fece di tutto (persino inquinare la piscina dove i giovani si allenavano). Nonostante ciò, la squadra rimase unita e riuscì a sconfiggere la malavita vincendo i Campionati di Roma. La nuova serie di Come un delfino 2 riparte proprio da questo punto: Alessandro e i suoi ragazzi sono cresciuti, proprio come i problemi. La mafia li segue ancora, ma ad aggiungersi ad una situazione difficile arriva anche l’ombra del doping.

RAOUL BOVA E I SUOI PROGETTI – Raoul Bova tornerà in prima serata dal prossimo mercoledì con la nuova fiction Come un delfino 2. Dopo spostamenti vari, cancellazioni e annunci, finalmente la serie partirà ufficialmente. Ma, in questo momento, Raoul non può godersi il suo meritato successo: l’attore è attualmente impegnato sul set di “Angeli” con Vanessa Incontrada. Oltre alla sua carriera, Raoul prosegue il suo impegno per il sociale. Recentemente, grazie alla sua fondazione “Capitano Ultimo“,  è riuscito a ristrutturare dei casolari a Roma. Quegli edifici sono la nuova sede della Casa Famiglia La Mistica, che attualmente ospita 9 ragazzi minorenni. Non solo fiction e cinema, ma anche tanta solidarietà verso chi è meno fortunato. L’appuntamento con la nuova fiction Come un delfino 2 è per mercoledì, 15 maggio, su Canale 5.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top