Connect with us

Gossip

Amadeus, terzo figlio in arrivo? “Dopo il flop su Canale 5 carriera al capolinea”

Amadeus si racconta in due distinte interviste tra vita privata e carriera in tv.

Amadeus sogna il terzo figlio

Il conduttore, intervistato da Gente, rivela: “Non ci stiamo lavorando, ma non escludiamo di avere un altro bambino. Anzi. Devo solo avere una piccola pausa dal lavoro, senza stress. Chissà, in estate… Del resto io faccio figli ‘lontani’. Alice aveva 11 anni quando è nato José. Ora lui ne ha 9 e ci chiede un fratellino. E pure un cane, li ama di tutte le razze. Magari arriveranno insieme e ci sarà una rivoluzione in famiglia”.

Amadeus e l’amore per Giovanna Civitillo

Si conoscono nel 2003, Giovanna Civitillo gli dava la “scossa” mentre lui conduceva L’eredità.

“Giovanna è la mia metà della mela – dice deciso Amadeus- La corteggio ancora e ne sono geloso. Non conosciamo né la pigrizia intima né quella sentimentale. Cerchiamo ogni giorno di interessare l’uno all’altra. Non abbiamo mai camminato lontano e a nessuno dei due piace andare a letto con il muso lungo. I nostri rari battibecchi durano un battito di ciglia. Giovanna non sa cosa sia l’egoismo, ha sempre messo al primo posto la nostra famiglia, facendo anche rinunce professionali”.

Presto, si mormora, lei potrebbe avere un ruolo importante in una fiction…

Amadeus e l’allontanamento dalla tv dopo il flop su Canale 5

Al Corriere della Sera Amadeus ricorda cosa accadde nel 2006. Conduceva L’eredità quando arrivò la proposta di Mediaset: “Fui lusingato: andavo a guadagnare di più, mi offrivano tre anni di contratto, potevo tornare a Milano dove stava mia figlia. Tutto perfetto. Invece i 3 anni di preserale si fermarono a pochi mesi (con Formula segreta e 1 contro 100, ndr). Sono rimasto fermo per due anni e ho rischiato che la mia carriera fosse al capolinea. Nessuno mi dava da lavorare, nessuno mi chiamava, non avevo più offerte, ero passato dall’essere uno che faceva picchi di ascolto a uno a cui non squillava il telefono. Sbagliai io ad accettare quella proposta, ma a quel punto avevo due strade: o mi disperavo o ripartivo da zero”.

E così accadde con Michele Guardì che lo chiamò a Mezzogiorno in famiglia: “Accettai in 10 secondi”. Ci è rimasto per sette anni, una seconda gavetta: “E’ stata più affascinante della prima che era capitata in età logica: a 45 anni hai una consapevolezza diversa, non sei neanche sicuro che le cose vadano bene, ma sono sempre stato tranquillo e fiducioso”.

E ora è campione d’ascolti in tv tra Reazione a catena, L’anno che verrà e Soliti ignoti-Il ritorno mentre dal 9 gennaio ricondurrà su Rai2 Stasera tutto è possibile.

Fabio Traversa nasce a Bari l’11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell’ultim’ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all’occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it e Soundsblog.it. Da gennaio 2018 è autore su Altrospettacolo.it e Gossipetv.com.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top