Connect with us

Gossip

Alex Zanardi:”Ho iniziato a correre dopo la morte di mia sorella in un incidente stradale”.

Alex Zanardi, pitola automobilistico che ha perso entrambe le gambe nel terribile incidente del settembre 2001 in Germania nella Champ Car, è stato ospite negli studi di Pomeriggio5 regalando una bellissima intervista a Barbara D’Urso.

Alex entra con le sue protesi e il suo splendido sorriso e racconta il motivo che lo ha spinto ad iniziare a correre in pista. Zanardi perse la sorella Cristina in giovane età. Un giorno è uscita con il suo fidanzato Maurizio ed è morta in un incidente stradale, mentre il ragazzo si salvò.

Io ero giovane, più che altro sono i miei genitori che hanno perso una figlia meravigliosa, non mi rendevo conto di cosa volesse dire perdere una figlia, ora che sono un genitore lo capisco e mi rendo conto che sono stati davvero forti. Credo di aver iniziato a correre per togliermi dalla strada. Andare sul go-cart è stato un modo per togliermi dal motorino. Ero più al sicuro in pista con il casco e le protezioni che per strada.”

http://www.youtube.com/watch?v=kY8SwLscp9I

Ma la sfortuna ha voluto che anche lui avesse un incidente dove oltre ad aver perso entrambi gli arti inferiori, ha avuto sette arresti cardiaci e ha addirittura subito l’estrema unzione.

Alex racconta un episodio dell’incidente: “Ashley Judd, attrice americana, mia amica, fidanzata del mio collega Dario Franchiti, mi ha raccontato che quando Daniela, mia moglie, riuscì a farsi largo nella folla per baciarmi dicendomi  Tieni duro, c’era un signore tedesco molto alto, probabilmente un commissario di gara, che si è letteralmente illuminato e ha urlato e ripetuto Gli darai una nuova vita.

Zanardi non ricorda nulla dell’incidente, si è svegliato dopo otto giorni di coma a Berlino e ha visto la sua famiglia: “Nicolò, mio figlio, quando mi ha visto dopo l’incidente si è concentrato su quello che era rimasto di suo papà e abbiamo ricominciato da capo.

Nell’incidente a travolgere l’auto di Zanardi fu Alex Tagliani e oggi viene naturale paragonare quell’episodio all’incidente di Marco Simoncelli in cui è stato coinvolto Valentino Rossi: la ruota della sua moto è passata sul collo del suo amico SuperSic.

Zanardi, con molta emozione, dice: “Come ci ho tenuto a dire ai tempi ad Alex che nella vita purtroppo le cose accadono, sono sicuro che Marco Simoncelli direbbe la stessa cosa a Valentino Rossi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Gossip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top