Connect with us

Televisione

Alessandro Cattelan replica a Ermal Meta: “Solo battute, facciamo pace, le fan del cantante inferocite”

Alessandro Cattelan risponde in tv a Ermal Meta dopo che il cantante non ha apprezzato una battuta sua e di Noemi durante E poi c’è Cattelan. Ecco il testo del monologo di apertura di #EPCC, in onda martedì 6 marzo su Sky Uno.

Alessandro Cattelan, monologo di #EPCC dedicato alla polemica riguardante Ermal Meta

cattelan replica ermal meta

“Non c’è più la par condicio finalmente. In questo Paese si può scherzare su tutto… tranne che su Ermal Meta. Ho capito a mie spese che è l’unica cosa su cui non si può contare. Abbiamo la prima polemica di #EPCC, un applauso alla prima polemica di #EPCC!”, esordisce il conduttore in apertura del suo late night show.

Dopo che viene trasmesso il filmato della puntata del 21 febbraio Cattelan commenta: “Nessuno aveva detto nulla, grazie alle magie dell’ondemand il 5 marzo Ermal ha visto la puntata e ‘l’ha presa bene’. Alla fine ha messo l’emoticon con l’occhiolino… stava scherzando… Ah, no?”.

E poi: “Le fan di Ermal Meta si sono scatenate, sono inferocite. Non mi capitava una cosa così – continua ironico – da quando su TRL prendevo in giro i Tokyo Hotel e le loro fan mi volevano crocifiggere fisicamente, in quei giorni mi sentivo Saviano, ero braccato. Sono passati gli anni, mi chiedo se non siano le stesse fan che sono cresciute”.

Cattelan, infine, legge alcuni tweet di critiche “senza errori grammaticali” e chiosa: “Ermal, facciamo pace. Non ci conosciamo, a pelle mi stai molto simpatico, ci sta quello che hai scritto, spero che tu non te la sia presa, era solo una battuta, quello che facciamo di lavoro, che poi faccia ridere o non faccia ridere è il gusto personale e soggettivo. Sono solo battute!”.

Meta accetterà le scuse?

Cosa aveva scritto Ermal Meta su Twitter contro Alessandro Cattelan e Noemi

Durante la puntata “incriminata” di EPCC Alessandro Cattelan aveva esordito dicendo: “Avevo proposto a Noemi una canzone per Sanremo fatta di tanti luoghi comuni, guarda che vinciamo Sanremo, ma lei vi diceva no guarda che i luoghi comuni non vanno più e… guarda invece poi chi ha vinto”.

A questa battuta, allora, la cantante presente in studio aveva ribattuto ironicamente: “Ma era un pezzo originale il tuo?”.

Meta, su Twitter, ha scritto: “Sbaglio o non si dovrebbe parlare degli assenti? O anche questo è un luogo comune? Magari le buone maniere non sono poi così originali”.

E a chi gli ha suggerito di non prendersela troppo ha replicato: “La risata me la faccio super volentieri. Facesse ridere…”.

Fabio Traversa nasce a Bari l’11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell’ultim’ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all’occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it e Soundsblog.it. Da gennaio 2018 è autore su Altrospettacolo.it e Gossipetv.com.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top