Connect with us

Televisione

A Genova il concorso cantiere/sicuro/futuro

Ha riscosso un grandissimo successo il concorso cinematografico dedicato alla Sicurezza sul lavoro, promosso dalla Regione Liguria con la supervisione di Mimmo Colapresti. Hanno partecipato più di 50 autori presentando spot, fiction e cortometraggi sul tema e domani verranno premiati i vincitori a Villa Bombrini (Genova).

Come era prevedibile il tema della sicurezza sul lavoro è molto sentito, sarebbe bello se fosse sentito anche dagli addetti ai lavori oltre che dai registi, purtroppo l’unico fattore che diminuisce gli infortuni in questo momento è la cassa integrazione (meno ore lavorate-meno infortuni). Spesso i cortometraggi sulla sicurezza vengono fatti vedere agli stessi lavoratori, come se si dovessero sensibilizzare al problema, come se esistessero lavoratori a cui non interessa la propria salute.. In realtà questi filmati dovrebbero servire a sensibilizzare i datori di lavoro che spesso, per risparmiare, obbligano i propri dipendenti a lavorare in condizioni pericolose e a ritmi che fanno perdere la lucidità necessaria per garantire la propria sicurezza.

A tutto questo si aggiungono i nuovi contratti di lavoro, lavoratori precari costretti ad abbassare sempre la testa per poter tornare il giorno dopo a guadagnarsi il pane. Senza parlare del fatto che chi decide le norme sulla sicurezza generalmente non ha mai fatto un lavoro pericoloso, conosce il problema dai libri (o dai cortometraggi)..è come se qualcuno senza patente di guida aprisse una scuola guida. Ben vengano i cortometraggi sulla sicurezza ma purtroppo non bastano..

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top