Connect with us

Televisione

A 30 anni dalla scomparsa del grande Rino Gaetano

Sono passati ormai 30 anni dalla prematura scomparsa del grande cantautore Rino Gaetano ma la sua musica resta sempre nel cuore di moltissimi italiani e i suoi testi sembrano addirittura parlare di temi di attualità. Proporre le sue canzoni a fine anni 70 è stato a dir poco coraggioso, fare nomi e cognomi delle persone che tenevano in mano l’Italia nella canzone Nuntereggae è il chiaro esempio del coraggio di Rino Gaetano.

All’epoca molti avevano sottovalutato Rino Gaetano, nel video qui sotto si può notare con che sufficienza viene trattata da Maurizio Costanzo ma allo stesso tempo è ben visibile l’ammirazione con cui viene guardato da Susanna Agnelli, entrambi erano stati citati nella canzone:

Prima di un concerto nel 1979 Rino aveva fatto una dichiarazione a dir poco premonitiva: << C’è qualcuno che vuole mettermi il bavaglio! Io non li temo! Non ci riusciranno! Sento che, in futuro, le mie canzoni saranno cantate dalle prossime generazioni! Che, grazie alla comunicazione di massa, capiranno cosa voglio dire questa sera! Capiranno e apriranno gli occhi, anziché averli pieni di sale! E si chiederanno cosa succedeva sulla spiaggia di Capocotta >>

E’ chiaro che il bavaglio non sono riusciti a metterglielo e le sue canzoni non moriranno mai..

Anche se breve la vita di Rino Gaetano non può essere raccontata in un articolo, chi non conosce la sua storia deve assolutamente vedere la miniserie televisiva Ma il cielo è sempre più blu di Marco Turco, disponibile sul sito della Rai.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top